Sale di lettura

 

Sala di Lettura Stampati

Nella Sala degli stampati un bibliotecario offre assistenza alla ricerca lungo l'intero orario di apertura (Lunedì - Venerdì: 8.00 - 19.00;
Sabato e i giorni 24 e 31 dicembre: 8.00 - 13.30).
A disposizione del pubblico è presente una serie di opere di consultazione relative ai seguenti soggetti: materia veneta, storia, belle arti, materia politica e giuridica e, inoltre, si può trovare esposta una selezione di periodici, presenti con l'ultimo numero pervenuto in biblioteca.

Nella sala cataloghi è possibile consultare i cataloghi online.
Nella saletta attigua all'Ufficio prestito sono visionabili i microfilm del Gazzettino e dei periodici veneziani dell'Ottocento posseduti dalla biblioteca.

Sono accettate fino a 10 richieste al giorno, fino a 4 per i giornali e il materiale di formato superiore alla dimensione A2.
Il tempo di attesa è di circa 45 minuti fino alle ore 13.30 e di 60 minuti dopo le 13.30 e per tutti i documenti collocati nei depositi al 4° e 5° piano.

Distribuzione

I libri stampati presenti nei magazzini possono essere richiesti in lettura presso la Distribuzione (aperta lungo l'intero orario di apertura della Biblioteca) in questi orari:

  • lunedì -  venerdì: 8.30 - 16.45
  • sabato e i giorni 24 e 31 dicembre: dalle 8.30 alle 12.45

Regolamento di Sala

  • Nella Sala non possono essere portate borse, buste o contenitori non trasparenti. L'assistente di Sala potrà chiedere di limitare l'introduzione di libri propri qualora possano costituire ingombro o turbamento dell'ordine.
    Nella Sala non possono essere introdotti cibi, bevande e qualunque materiale possa costituire pericolo per i documenti.

  • I volumi o i documenti sono dati in consultazione al massimo due alla volta. Il lettore prende in consegna l'opera dal distributore, e la riconsegna allo stesso al termine della consultazione o quando si debba allontanare dalla Sala.

  • È possibile lasciare in deposito presso la Distribuzione il materiale librario preso in lettura, fino ad un massimo di 7 giorni tra una consultazione e l’altra.

  • Non sono permessi calchi, rilievi in trasparenza, “frottis”, o comunque le operazioni che comportano una particolare manipolazione dei documenti.
    Affinché possa essere rispettata l'apertura naturale dei volumi, nella Sala sono messi a disposizione leggìi angolati - corredati dai cordini piombati fermapagine – e altri supporti adatti alle caratteristiche dell'opera in lettura.

  • I lettori che intendono servirsi di PC portatile hanno a disposizione le prese di collegamento ai lati di ciascun tavolo.

  • E' possibile effettuare riproduzioni con mezzi propri, con le seguenti modalità. Sono libere le riproduzioni di beni bibliografici per le sole attività di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale, svolte senza scopo di lucro. La libera riproduzione si attua esclusivamente nel rispetto della normativa vigente sul diritto d'autore. Si possono utilizzare apparecchi fotografici, smartphone, tablet senza alcun contatto fisico con il bene, ma non treppiedi,scanner portatili o a penna, flash o altre fonti luminose portatili. La Biblioteca Nazionale Marciana richiede agli Utenti di rilasciare una Dichiarazione attestante la riproduzione, che implica la conoscenza e l’accettazione delle norme relative alle limitazioni imposte in materia di Diritto d’Autore e alle riproduzioni con mezzi propri non a scopo di lucro. Si richiede inoltre il rispetto delle Norme per la consultazione del materiale, a garanzia della sua conservazione. Inoltre si richiede di effettuare la riproduzione tenendo il proprio dispositivo con entrambe le mani, così da evitare il rischio di caduta dello stesso sul materiale. di non usare una delle mani per tenere fermo il volume, di non spostare gli oggetti da riprodurre in altre zone della Biblioteca allo scopo di ottenere migliori condizioni di luce, di non fotografare, senza una preventiva, ulteriore autorizzazione, gli ambienti, il personale, gli altri utenti o gli schermi dei loro computer e di impostare i dispositivi in modalità silenzio saper non disturbare gli altri utenti. Le opere protette dal diritto d'autore non possono essere fotografate, ma solo fotocopiate, fino a un limite massimo del 15%. Si ricorda che non è possibile fotografare liberamente con mezzi propri, in base alla normativa in materia di Diritto d’Autore, spartiti e partiture musicali. Il Bibliotecario di Sala è sempre a disposizione per qualsiasi richiesta di informazioni e assistenza al riguardo.

Note:

  • Alcune collocazioni sono momentaneamente escluse dalla consultazione;

  • Le monografie e i periodici che riportano nella sezione della Collocazione la dicitura: AVVOCATURA sono conservati presso l'Avvocatura distrettuale dello Stato, Piazza San Marco n.63, Tel 041.2401011.
    Queste opere sono consultabili dalle ore 9.00 alle 13.30, dal lunedì al venerdì.

Responsabile: Patrizia Bravetti

Sono a disposizione del pubblico, nelle due sale, registri di desiderata per eventuali suggerimenti d'acquisto. Gli utenti possono inoltrare delle proposte di acquisto anche attraverso il modulo on line.

Sala Manoscritti, rari, carte geografiche e stampe

Nella sala di studio del materiale manoscritto e raro un bibliotecario offre assistenza alla ricerca lungo l'intero orario di apertura.

Nella sala centrale e nelle salette contigue sono a disposizione degli studiosi i repertori bibliografici relativi a: fonti storiche, antichistica, biografia, bibliografia, patristica, geografia, filosofia e teologia, letteratura italiana e straniera e letterature antiche.

Sono altresì a disposizione le sezioni che comprendono i cataloghi dei manoscritti marciani e quelli di altre biblioteche, enciclopedie e dizionari, principali edizioni critiche dei testi classici, facsimili di manoscritti marciani.

Sono inoltre consultabili opere in formato digitale presso la postazione dedicata al pubblico (al momento nella sola rete locale), tra cui:

  • il repertorio genealogico della nobiltà veneta di Girolamo Alessandro Capellari Vivaro, Campidoglio Veneto, Cod. It. VII, 15-18 (=8304-8307);

  • il repertorio araldico a stampa di Vincenzo Coronelli, Armi, blasoni o Insegne gentilizie delle Famiglie Patritie esistenti nella Serenissima Republica di Venetia, Venezia [1694-1701, Rari Ven. 687;

  • il cospicuo fondo di manoscritti autografi e di libri a stampa dello storico dell'arte Giovan Battista Cavalcaselle;

  • i materiali cartografici e grafici della Biblioteca, attraverso il Servizio GeoWeb.

Si può inoltre consultare la lista degli Incunaboli conservati presso la Biblioteca, generata dall'estratto della base dati ISTC.

La distribuzione è attiva in questi orari:

  • lunedì - venerdì: 8.00-19.00
  • sabato e i giorni 24 e 31 dicembre: 8.00 - 13.30

Ricezione delle richieste:

  • Lunedì - Venerdì: 8.30 - 16,45
  • Sabato e i giorni 24 e 31 dicembre: 8.30 - 12.45

Regolamento di Sala

  • Il lettore in possesso della tessera di accesso alla Biblioteca sarà ammesso alla consultazione delle opere manoscritte e rare su richiesta motivata.
    Sarà gradita una documentazione sul lavoro in corso o, per gli studenti, una lettera di presentazione da parte del docente relatore dove sia indicato l’argomento d’interesse e che attesti la preparazione al tipo di materiale da esaminare.
    Il lettore può comunicare per tempo la propria visita, in modo da poter ricevere eventuali informazioni sul materiale e concordare con l'Ufficio Manoscritti tempi e modalità di consultazione per i documenti sottoposti a particolare tutela
    (e-mail: manoscritti@marciana.venezia.sbn.it).

  • Nella Sala non possono essere portate borse, buste o contenitori non trasparenti. L'assistente di Sala potrà chiedere di limitare l'introduzione di libri propri qualora possano costituire ingombro o turbamento dell'ordine.
    Nella Sala non possono essere introdotti cibi, bevande, e qualunque materiale possa costituire pericolo per i documenti.

  • Le richieste delle opere manoscritte e rare vanno stilate sul modulo apposito, che viene vistato dall'assistente di Sala.
    Il tempo di attesa, dal momento della presentazione delle richieste (fino a quattro al giorno) è inferiore ai 30 minuti, salvo alcuni casi relativi a opere di formati particolari o dislocate nei magazzini più lontani.

  • I volumi o i documenti sono dati in consultazione uno alla volta. Il lettore prende in consegna l'opera dal distributore, e la riconsegna allo stesso al termine della consultazione o quando si debba allontanare dalla Sala.

  • Durante la consultazione delle opere è vietato l'uso di penne a sfera e ad inchiostro, mentre è prescritto l'uso della matita.
    Non sono permessi calchi, rilievi in trasparenza, frottis, o comunque le operazioni che comportano una particolare manipolazione dei documenti. In caso di materiale particolarmente delicato saranno forniti guanti di cotone.
    Affinché possa essere rispettata l'apertura naturale dei volumi, nella Sala sono messi a disposizione leggìi angolati - corredati dai cordini piombati fermapagine – e altri supporti adatti alle caratteristiche dell'opera in lettura.

  • I lettori che intendono servirsi di PC portatile hanno a disposizione le prese di collegamento ai lati di ciascun tavolo.
    Presso la Sala sono disponibili su richiesta motivata alcuni ausilii per la lettura e l'analisi (lente, lettore di filigrane, fonte di luce modificata: si avverte che il lettore resta comunque responsabile per eventuali danni provocati a se stesso o al materiale dato in lettura, causati dall'uso non prudente di tali mezzi).
    L'eventuale uso di strumenti propri andrà concordato con l'Ufficio Manoscritti.

Referente: Elisabetta Lugato