Poesia per i sensi

da Giovedì, 01 Novembre 2007 a Sabato, 17 Novembre 2007

I libri d’artista di Clemens-Tobias Lange

La Biblioteca Nazionale Marciana ospiterà, dal 1 al 18 novembre 2007, nelle sue Sale monumentali (Libreria Sansoviniana) la mostra dell’artista tedesco Clemens-Tobias Lange "Poesia per i Sensi. I libri d’artista di Clemens-Tobias Lange".

I Libri d’artista sono un genere dell’arte come la pittura, la scultura e la musica; si stampano in tutto il mondo con linguaggi artistici diversi. Spesso è il concetto ad essere in primo piano, come anche il linguaggio espressivo dell’artista nelle sue grafiche originali o la documentazione di un’installazione.

Clemens-Tobias Lange ha sempre posto al centro del suo ventennale lavoro di ricerca l’idea stessa di libro. Individua e crea un carattere “personale” per ogni titolo che diventa tipo.
Ogni libro è un mondo proprio, ma tutti i libri, con le loro copertine e le loro pagine sono da vedere come rappresentazioni teatrali. Stampati tutti con estrema cura, realizzati pagina per pagina con l’occchio del pittore.

Si veda quanto diverso è il recente Ohne Wolken (Senza nuvole) dal libro da leggere per terra, Franchement, e dall’ultimo OnniSanti, creato per questa esposizione veneziana. Il titolo punta su una caratteristica che hanno in comune tutti i libri di Clemens-Tobias Lange e che li distinguono dalla maggior parte dei volumi di questo genere: il lavoro sui materiali.
Il piacere del libro non è solo il piacere del testo e delle immagini, ma anche il piacere che nasce dalla materia e che percepiamo attraverso il tatto, o per mezzo dell’udito (come il rumore delle pagine) e attraverso l’olfatto (dai profumi: gomma, piume, seta, legno).

Per la copertina de La Scuola Siciliana, ad esempio, Lange non avrebbe mai usato del cuoio rosso, magari con una stampa a secco in oro, “Mi vengono i brividi solo a pensarci”, dice, desiderando egli piuttosto una forma che trasportai tanto le poesie quanto le sorprese e i rischi d’amore.

Il vulcano placato intitola Laura Canzano il suo articolo in Esopo, e infatti Lange ha usato l’ossidiana raccolta a Lipari per creare le copertine di vetro, una superficie ruvida come la pietra di una montagna. Il vetro, infatti, se non lo tratti male, non si rovina, dura per sempre.

I libri per CTL non sono quindi solo portatori di un testo, ma devono rivolgersi poeticamente a tutti i nostri sensi. Non sono il risultato di marketing industriale o di disegno grafico, ma luoghi magici nei quali ciascuno possa trattenersi con piacere.
Vengono realizzati in piccole edizioni, tirature minime, che spesso trovano subito il loro collezionista. Questa mostra è una vera occasione per vederli da vicino.

Accanto ai libri sono esposte alcune delle fotografie originali dedicate alla Basilicata, che l’artista ha stampato su carta a mano cinese e coreana. Si ringraziano i Musei Civici Veneziani per la collaborazione.

La mostra si tiene presso le Sale Monumentali della Biblioteca Marciana di Venezia
(Libreria Sansoviniana, ingresso dal Museo Correr: la mostra è inserita nel percorso integrrato dei Musei di Piazza San Marco)

Per ulteriori informazioni:

Biblioteca Nazionale Marciana
Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni
tel. 041.24.07.24.1, fax: 041.52.38.80.3
e-mail: bruni@marciana.venezia.sbn.it