Sito Internet

Biblioteca Marciana newsletter

numero 2 - estate 1999

16

Sito Internet

Dal novembre 1998 la Biblioteca Marciana ha aperto il proprio sito Internet ufficiale, all'indirizzo: <http://marciana.venezia.sbn.it/>

Al suo interno si possono trovare tutte le informazioni utili, dalla storia alla descrizione dell'edificio, dagli orari agli ultimi servizi offerti, dalla bacheca con le iniziative e avvenimenti alla versione on-line della Newsletter, dalle pagine mirate alle ricerche in Internet alla consultazione del catalogo tramite l'OPAC (On line Public Access Catalog).

Dopo aver "navigato" per qualche anno nei vari siti di biblioteche, università ed altri enti pubblici, si è arrivati alla conclusione che quelli "migliori", cioè quelli rivisitati più volentieri, risultavano quelli che favorivano la leggibilità e la velocità di accesso; si è deciso allora di creare un sito semplice, che non rincorresse tutte le innovazioni tecnologiche, ma che permettesse anche a quelli che fossero in possesso di vecchi strumenti di navigazione (e sono molti), di accedere con facilità alle informazioni ivi contenute.
Al suo interno ad esempio, non vi sono i frame. I frame sono quegli utili riquadri che dividono lo schermo in più finestre che interagiscono tra di loro; utili ma anche famosi per creare dei rallentamenti a catena, tanto che è nato un Club internazionale chiamato: "Io odio i frames".

L'architettura delle pagine non è basata su Javascript o su compilazioni di programmi, in quanto questi non sono supportati da tutti i computers; non si troveranno neanche scritte in movimento od elementi multimediali (suoni, filmati, ecc.) perchè abbisognano di molta memoria e causano, purtroppo, ulteriori rallentamenti nella fruizione delle pagine.
Le immagini non sono molte e sono presenti soltanto nelle pagine che illustrano la storia della Biblioteca e degli edifici che la ospitano, mentre sono state bandite nelle pagine di lavoro, quelle che servono davvero per fare ricerche e navigare per il mondo.

Si è voluto inoltre pensare anche a chi, per diversi motivi, non può usufruire delle immagini, e che lavora soltanto con dei browsers che supportano solo testo; si è cercato quindi di attenersi il più possibile al "Progetto per l'accesso al Web" del NCAM (National Center for Accessible Media) di Boston, che propone uno standard internazionale per l'accesso ad Internet per i disabili. Per questo motivo non vi sono, tra l'altro, tabelle incorniciate; ad ogni immagine, dove è stato possibile, oltre ad esserci la normale riga di testo alternativo (quella che appare se si disabilita la lettura delle immagini nel browser), c'è un link (cioè l'immagine è cliccabile sullo schermo) ad un testo che ne illustra il contenuto. Presto sarà in rete anche la versione completa in lingua inglese, che per ora è limitata alla versione on-line della Newsletter.

Maurizio Vittoria