Possessore: Spini, Gherardo
<1528 ca. - ?> Membro dell'Accademia fiorentina, architetto e poeta. Sposò Caterina Cambi figlia dello storico Giovanni e di Lorenza Cambini cf. Scipione Ammirato, Delle Famiglie Nobili Fiorentine, Firenze 1615, p.I, p. 76.  Fu segretario del cardinale Ferdinando de' Medici e dedicò a Cosimo il suo trattato "I tre primi libri sopra l'istituzioni dei greci e dei latini architettori ... " pubblicato nel 1568/69 (ed. C.Acidini in F. Borsi et alii,  Il disegno interrotto, trattati medicei d'architettura. Firenze Gonnelli, 1980), vol.1, pp.11-201) dove dichiara di avere 40 anni e di aver lavorato in Boemia e Austria. Probabile revisore dei Trattati dell'Oreficeria e della Scultura di Benvenuto Cellini  cfr. D.Gambarini, «E’ principi grandi hanno per male che un lor servo dolendosi dica la verità delle sue ragioni». La censura dei «Trattati» di Benvenuto Cellini in "Schifanoia", 44-45 (2013), pp. 47-62 e bibl. citata. Sue lettere sono conservate presso l'Archivio Centrale di Firenze cf. Carteggio universale di Cosimo I De Medici /XVI Archivio di Stato di Firenze, Inventario XVI (1571-1574) Mediceo del Principato Filze 569-599 e precisamente filza 570, 192; f.572, 11, 212; f.573, 143; f.574, 182; f.576, 186; f.579, 40; 113; 145; f.580, 66; f.584, 155; f.586, 71; f.588, 144.
Voci di rinvio:
  • Spinius, Gherardus
BUPD - BOT.5.188 frontespizio

BUPD - BOT.5.188, frontespizio: Gherardii Spinii n.°102

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
BOT.5.188
Numero seriale: 999
Scheda: CL