Possessore: Palladio degli Olivi, Lucrezio
<sec.17>.  Figlio di Alessandro e di Elena di Strassoldo e fratello di Gian Francesco, Elisabetta, Cornelia, Enrico. Membro della famiglia Olivi, come Enrico Palladio degli Olivi, da non confondere coll'omonimo nato nel 1697 e morto nel 1767, autore di una cronaca. Sposò Venilia Pianese (1651) e Anna Conti (1652) da cui ebbe cinque figlie (Elena, Prospera, Anna, Orsetta, Venilia) e l'erede Alessandro (1659-1752) che continuò la famiglia; si ringrazia la Dott.ssa Cargnelutti per il contributo informativo:  cf. L.Cargnelutti, Lucrezio Palladio degli Olivi e l’ambiente culturale in Lucrezio Palladio degli Olivi, Istoria della Chiesa Aquileiese, a cura di L.Cargnelutti e R.Corbellini. Tricesimo 2014, pp.94-121. Su altri volumi appartenuti a Lucrezio che recano la sua nota di possesso: P.Carolla, "Libri dottissimi" e colti possessori. Genesi e provenienza di un Demostene tra Udine e Skokloster in Trasmissione del testo dal Medioevo all'Età Moderna. Leggere, copiare, pubblicare, a cura di Andrea Piccardi Szczecin 2012, pp.163-196. Alberto Bardi (Byzantinistik, Ludwig-Maximilians Universität di München) segnala una simile nota di possesso, sul codice Linköping Diocesan Library, Kl f 10.
Voci di rinvio:
  • Palladius, Lucretius
BUPD - BOT.4.206 front.

BUPD - BOT.4.206 sul front. : Lucretij Palladii 1670

Il volume appartenne in seguito a Giovanni Marsili

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
BOT.4.206
Numero seriale: 972
Scheda: CL