Possessore: Amalteo, Orazio <1705-1733>
<1705-1733> letterato, figlio di Ascanio e zio di Orazio. Cfr.: G. Mazzucchelli, Gli scrittori d'Italia cioè notizie storiche, e critiche intorno alle vite e agli scritti dei letterati italiani ..., Brescia, 1753, vol. 1., pt. 1., p. 573.; L. Ferrari, Onomasticon, 1947, p. 24; G. Pizzi, Storia degli Amaltei, Oderzo, 1990, p. 104; R. Binotto, Personaggi illustri della Marca Trevigiana: dizionario bio-bibliografico : dalle origini al 1996, [Treviso],1996, p. 12.
BM - Rari Ven. 452 contropiatto posteriore

BM - Rari Ven. 452 contropiatto posteriore: 1727. 27. Dicembre. in Oderzo. | La notte avanti il 27 Xbre venne | una grande quantità di tempesta | con strepitosissimi tuoni, e lampi; |  cosa a memoria di Vomini Vecchi |  mai più succeduta in simili tempi, | e perciò degna di essere notata | a memoria de' posteri. | Orazio Amalteo di | Ascanio.

Il volume apparteneva alla biblioteca familiare degli Amalteo.

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BM - Biblioteca nazionale Marciana
Collocazione
RARI VEN. 0452
INC. 0296
INC. 0444
Numero seriale: 837
Scheda: OB