Possessore: Crema, Lorenzo <m. 1558>
<1510 ca.-1558> Visse a Treviso, esercitò la mercatura, ma fu anche notaio, forse fu vicino agli ambienti ereticali luterani, tanto che nel 1557 subì un processo per eresia avviato in seguito all'accusa di luteranismo. Cfr.: A. Serena, Fra gli eretici Trevigiani, in «Archivio Veneto-Tridentino», 1923/3-4, pp. 169-202; S. Peyronel Rambaldi, Propaganda evangelica e protestante in Italia (1520 c.-1570), in La Réforme en France et en Italie: contacts, comparaisons et contrastes, Rome, 2007, pp. 53-68, (p. 62 in particolare).
BM - INC. 163 carta [chi]1r

BM - Inc. 163, carta [chi]1r: Lorenzo Crema

I Moralia, sive Expositio in Job. di Gregorio I, stampato a Firenze nel 1486, nell'esemplare marciano segnato Inc. 163 e 164 risulta legato erroneamente con i fascicoli 2χ¹ 2g⁸ 3χ¹ 2h-2t⁸ 2u¹² del primo tomo compresi nel secondo tomo. Il primo tomo dell'opera - Inc. 163 - riporta anche la nota di possesso dei Gesuiti di Savona, il secondo tomo - Inc. 164 - quella del monastero di San Salvador di Venezia.

 Compare una nota di possesso di un altro Lorenzo Crema in un edizione del XVII.

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BM - Biblioteca nazionale Marciana
Collocazione
INC. 0163
Numero seriale: 824
Scheda: OB