Possessore: Convento della Santissima Annunziata <Bologna>
All'inizio del Trecento, viene costruito ad opera dei monaci greci e nominato Convento di San Basilio fino a quando nel 1475 si insediano i frati Minori Osservanti che, nel 1478, ricostruendo la chiesa, la dedicano a Santa Maria Annunziata. Viene trasformato in lazzaretto nel 1630 a causa della peste che colpì l'intera nazione. Con l'arrivo di Napoleone, nel 1810, la chiesa diventa carcere fino alla restaurazione pontificia, con la quale il complesso viene riconsegnato ai frati. Nel 1866 lo Stato confisca l'edificio per adibirlo a magazzino militare fino al 1944, anno in cui il complesso dell'Annunziata viene restituito definitivamente ai religiosi. Cfr.: T. Costa, Chiese di Bologna: storia, arte e cronaca, Bologna, 2009, p. 22-25.
FC - FOAN RARI 0012, frontespizio

FC - FOAN RARI 0012, timbro ovale, mm 21 (diametro maggiore)x18 (diametro minore) a inchiostro bruno, raffigurante l'Annunciazione, associato a nota di possesso manoscritta illeggibile. Potrebbe trattarsi di una variante del timbro censito dalla Biblioteca dell'Archiginnasio di Bologna.

Segno di possesso: 

  • Timbri

Biblioteca di appartenenza:

FC - Biblioteca della Fondazione Giorgio Cini
Collocazione
FOAN RARI 0012
Numero seriale: 753
Scheda: ES