Possessore: Veludo, Giovanni
<1811-1890> appartenente a una famiglia di origine corcirese, fu sempre legato alla comunità greca di Venezia. Nel 1850 entrò a far parte del personale della Biblioteca Marciana come assistente provvisorio; nel 1852 fu nominato vicebibliotecario e nel 1874 custode. Svolse un'intensa attività di studio e di ricerca. Cfr.: J. Bernardi, Commemorazione del comm. Giovanni Veludo, "Atti del Reale Istituto veneto di scienze, lettere ed arti", XXXVIII (VII ser., v. I) 1889-1890, pp. 1007-1058; M. Losacco, Antonio Catiforo e Giovanni Veludo interpreti di Fozio, Bari, 2003.
Voci di rinvio:
  • Βελούδης, Ἰωάννης
228 C 66 recto guardia anteriore

BM - 228 C 66, recto guardia anteriore: Gli articoli sui principi Scaligeri di Verona | sono dettati dal Verri, autore della Storia della | Marca Trivigiana. | Il presente autografo è di Giuseppe Veludo (di | cui vedi Lettere e studi. Venezia, 1868. in 8°) figlio di Giovanni che qui si sottoscrive | Gio'. Veludo 1885

Giovanni Veludo specifica che la nota apposta sui volumi di Tomitano è di suo figlio Giuseppe, scomparso a vent'anni.

Segno di possesso: 

  • Note di lettura

Biblioteca di appartenenza:

BM - Biblioteca nazionale Marciana
Collocazione
C 228C 066
C 230C 033
Numero seriale: 656
Scheda: OB