Possessore: Della Torre e Tasso, Leopoldo Ottavio
<fl. 1747-1770> appartenente al ramo Valsassina della famiglia della Torre, poi Thurn und Taxis. La famiglia Torre Tasso nel XVI sec. ottenne da Carlo V il monopolio dei servizi postali dell'Impero.
Voci di rinvio:
  • De Turre et Taxis, Leopoldus Octavius
219 D 39 - 40 contropiatto anteriore

BM - 131 D 10, sul contropiatto anteriore, ex libris araldico, inquartato (86x100mm): nel 1° e nel 4° d'argento alla torre di rosso merlata alla guelfa di tre pezzi con due gigli d'oro astati e radicati passati in croce di S. Andrea ed uscenti dalle finestre; nel 2° e 3 d'oro al leone di rosso coronato del campo. Sopra il tutto, uno scudetto, spaccato: nel 1° d'oro all'aquila imperiale nascente di nero; nel 2° d'azzurro al tasso passante d'argento. Lo scudo è posto in una cartella barocca accollata all'aquila imperiale e cimata dalla corona di conte del S. R. I. Supporti : due leoni colla testa rivolta, il tutto posto sopra un trofeo d'armi e di bandiere. In basso un cartiglio porta l'iscrizione: Ex Bibliotheca Leopoldi Octavii S. R. I. Comitis de | Turre, Vallis Saxinae, & Tassis, Supremi in Dominio Vene- | to Postarum Imperialium Hæreditarii, & Generalis | Præfecti. Nel margine inferiore: G. Filosi Sc. (Bertarelli Prior, p. 379-380; Bragaglia n. 533)

Giuseppe Filosi, incisore attivo nella seconda metà del Settecento, lavorò assiduamente a Venezia. 

Segno di possesso: 

  • Ex libris

Biblioteca di appartenenza:

BM - Biblioteca nazionale Marciana
Collocazione
D 131D 010
D 219D 039 - 040
Numero seriale: 266
Scheda: OB