Possessore: Morin, Pierre
<1531-1603>. Nato a Parigi, insegna greco e cosmologia a Vicenza, collabora con Paolo Manuzio a Venezia. Grazie al cardinale Agostino Valier, si trasferisce a Roma nel 1575 dove intraprende gli studi patristici e viene impiegato come editore scientifico presso la Tipografia Vaticana. Filologo, biblista e traduttore, frequenta l’Oratorio filippino attraverso Cesare Baronio e il cardinale Silvio Antoniano. Cfr: V. Peri, Due protagonisti dell’editio romana dei Concili ecumenici: Pietro Morin e Antonio D’Aquino, in Mélanges Eugène Tisserant, VII, Bibliothèque Vaticane a l’époque des Rainaldi 1547-1645, deuxiéme partie, Città del Vaticano 1964, pp. 131-232; L. Abbamondi, Nascita di una biblioteca moderna. La Vallicelliana di Roma, dal lascito istitutivo di Achille Stazio (1581) all’anno della morte di Cesare Baronio (1607), in I libri di Cesare Baronio in Vallicelliana, Roma 2008, pp. 155-192; G. Finocchiaro, Vallicelliana segreta e pubblica. Fabiano Giustiniani e l’origine di una biblioteca ‘universale’, Firenze 2011, pp. 47-48; J.-L. Quantin, Érudition gallicane et censure romaine au tournant des XVIe et XVIIe siècles. Papire Masson devant l’Index, in Hétérodoxies croisées. Catholicismes pluriels entre France et Italie, XVIe-XVIIe siècles a cura di Gigliola Fragnito e Alain Tallon, Rome 2015 http://books.openedition.org/efr/2849.
BV - S.BOR D.VIII 133, frontespizio

BV - S.BOR D.VIII 133, sul frontespizio nota manoscritta: Petri Morinae

[scheda di Annalisa Anastasio]

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BV - Biblioteca Vallicelliana
Collocazione
S.BOR D.VIII 133
Numero seriale: 2654
Scheda: LV