Possessore: Collegio dei Gesuiti di Torino
<1567-1773> Insediatisi a Torino nel 1567, i Gesuiti poterono costruire il loro primo Collegio grazie a munifiche donazioni della Compagnia di San Paolo. Nel corso dei secoli, il Collegio incrementò le proprie raccolte grazie, soprattutto, ad acquisti (particolarmente significativi quelli resi possibili, nel 1633, a seguito di un cospicuo finanziamento da parte del duca Vittorio Amedeo I di Savoia) o donazioni (si segnala quella di Carlo Emanuele Filiberto Giacinto Simiana, marchese di Pianezza, vissuto tra il 1608 e il 1677) o volumi ad esso devoluti (è il caso della biblioteca di Guglielmo Baldesano, pervenuta al Collegio torinese su interesse di Carlo Emanuele I di Savoia e della biblioteca di Pierre Monod, consigliere di Vittorio Amedeo I). Dopo la soppressione dell’ordine nel 1773, il fondo fu incamerato in gran parte, se non nella sua interezza, dalla Biblioteca del Regio Ateneo di Torino (oggi Biblioteca Nazionale Universitaria): un elenco settecentesco con annotazioni di Francesco Ludovico Berta – prefetto della Biblioteca dal 1770 al 1787 –  ha consentito di appurare che la Biblioteca della Regia Università acquisì 993 titoli provenienti dal Collegio (ne riporta la trascrizione Giaccaria, 1998, pp. 293-316). «Non deve sorprendere il fatto che le raccolte di sicura provenienza gesuitica siano ridotte attualmente a una ottantina» (Giaccaria, 2011, p. 213), a causa dell’incendio del 1904 e dei bombardamenti del 1942 che interessano la Biblioteca torinese. Cfr. A. Giaccaria, Libri e raccolte di incisioni provenienti dai Gesuiti nei fondi della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, in La Compagnia di Gesù nella Provincia di Torino. Dagli anni di Emanuele Filiberto a quelli di Carlo Alberto, a cura di B. Signorelli e P. Uscello, Torino 1998, pp. 287-344; A. Giaccaria, La soppressione dei Collegi gesuitici: nuovi fondi librari, in Il teatro di tutte le scienze e le arti. Raccogliere libri per coltivare idee in una capitale di età moderna. Torino 1559-1861, Torino 2011, p. 213; M. Gotor, Le origini della Compagnia di San Paolo e il governo del bisogno tra santità, eresia e carità (1562-1630), in La Compagnia di San Paolo 1563-2013, a cura di W. Barberis con A. Cantaluppi, Torino 2013, I, pp. 40-72.
Voci di rinvio:
  • Gesuiti <Torino>
BNUTO - C.NOD V.243, frontespizio, particolare

BNUTO - C.NOD V.243, sul frontespizio, nota di possesso manoscritta: Collegij | Taurinensis | Soc(ietat)is Iesu | Inscriptu(s) catalog(o)

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BNUTO - Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino
Collocazione
C.NOD V.243
Numero seriale: 2587
Scheda: FU