Possessore: Biblioteca Francescana di S. Chiara <Cattaro>
<n. 1667> Il complesso relativo alla chiesa e al convento di S. Chiara presso Cattaro in Montenegro venne affidato da papa Gregorio XIII ai padri francescani del Convento di San Bernardino da Siena nel 1573, dopo che venne a mancare l’ultima monaca clarissa. Della struttura originaria rimane quasi nulla, gravemente danneggiata dal terremoto del 1667. La chiesa e il convento vennero subito ricostruiti annettendo anche una biblioteca, considerata una delle più antiche e ricche del Montenegro, arrivando a conservare oltre 300.000 volumi, tra cui numerosi codici medievali e incunaboli. Nel ‘900, in seguito agli interventi di secolarizzazione, il refettorio, le cucine e la stessa biblioteca subirono ulteriori ampie trasformazioni. Cfr.: T. Zipper, Cattaro esposta alla curiosita del visitatore nella descrizione dei suoi piu cospicui monumentisacri e profani nonche delle sue mura marittime e della fortezza, guida ragionata ed accresciuta da nozioni storiche e da aneddoti con particola riguardo all'eta veneta (1420-1797), Trieste 2013, pp. 197-205.
Voci di rinvio:
  • “Bibliotheca franciscana ab s. Claram Cathari“
FC - FOAN D 1818.01, frontespizio.

FC - FOAN D 1818.01, sul frontespizio e a carta a2r timbro ovale a inchiostro blu: BIBLIOTHECA FRANCISCANA | AD S. CLARAM CATHARI; al centro simbolo dell'ordine francescano: tra nuvole la croce, braccio di Cristo e braccio di S. Francesco che si intersecano.

Segno di possesso: 

  • Timbri

Biblioteca di appartenenza:

FC - Biblioteca della Fondazione Giorgio Cini
Collocazione
FOAN D 1818.01
Numero seriale: 2497
Scheda: MG