Possessore: Casa di San Salvatore in Sant'Afra <Brescia>
La canonica di San Salvatore di Brescia fu affidata ai canonici regolari lateranensi nel 1523; la canonica era intestata a Sant'Afra e prima ancora a San Faustino ad Sanguinem; dopo il 1523 prese il nome di San Salvatore in Sant'Afra. Nel 1768 i canonici furono soppressi e nel 1771 il monastero venne venduto. Cfr.: G. Spinelli, Ordini e congregazioni religiose, in Storia religiosa della Lombardia. Diocesi di Brescia, a cura di A. Caprioli, A. Rimoldi, L. Vaccaro, Brescia 1992, pp. 291-355
Voci di rinvio:
  • Casa di San Salvatore al Rebuffone <Brescia>
  • Canonici regolari Lateranensi <Brescia>
BM - Inc. 925. c. a2r

BM - Inc. 925. a c. a2r nota di possesso manoscritta: Iste liber e(st) canonicor(um) Regulariu(m) Divi Aug.(ustini)ni | com(m)orantium in can.(oni)ca S. Salvatoris d(e) Brix(iae).

BM - Rari 666.1, a c. a1r nota di possesso manoscritta della stessamano: Iste liber e(st) can.(oni)cor(um) reg.(ularium) Divi Aug.(ustini)ni com(m)o|rantium in can.(oni)ca S. Salvatoris d(e) Brix(iae). Della stessa mano, un fascicolo di17 carte, di cui 14 manoscritte recanti documenti e instrumenta relativi ai Canonici regolari lateranensi, datati fino al 1525

 

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BM - Biblioteca nazionale Marciana
Collocazione
INC. 0925
RARI 0666.01
Numero seriale: 2487
Scheda: ES