Possessore: Séguier, Pierre
<1588-1572> Président à mortier au parlement de Paris ; guardasigilli  (1633); cancelliere e pari di Francia (1635). Accademico dal 1635 e  "Protecteur" dal 1643.  Mecenate, fu tra i fondatori anche dell' Académie des inscriptions e dell'Académie de peinture, protesse il pittore Charles Le Brun​ e istituì l'ospedale della Misericordia. Raccolse nel suo palazzo di Bellegarde una ricchissima biblioteca di manoscritti (circa 4000, in maggioranza greci e orientali) e di libri a stampa (circa 20.000), che restò intatta fino alla morte della moglie nel 1683 ed in seguito venne smembrata: tutti manoscritti -per i quali si sperava in un acquisto reale che poi non venne realizzato- entrarono nella proprietà del nipote vescovo di Metz, Henri-Charles de Cambout, marchese di Coislin; egli a sua volta li legò all'abbazia di Saint-Germain-des-Prés, da dove -distrutti in parte in un incendio (1793)- passarono a far parte della Biblioteca nazionale di Parigi nel 1794 mentre un centinaio di essi, acquistati da Robert Harley, duca di Oxford, si trovano ora alla British Library. I testi a stampa furono venduti all'asta nel 1686. Dai cataloghi manoscritti della biblioteca redatti da R. Hardy e M. Thévenot vennero tratti: Bibliothecæ Seguierianæ catalogus. Paris André Cramoisy, 1685 (1a e 2a ed.);  il Catalogue des manuscrits de la bibliothèque de défunt monseigneur le chancelier Séguier, Paris 1686 utilizzato per l'asta;  B. de Montfaucon, Bibliotheca Coisliniana, olim Segueriana, sive manuscriptorum omnium graecorum, Paris, 1715 ; Y. Nexon, La bibliothèque du chancelier Seguier, dans Histoire des bibliothèques françaises, Paris, 1988, vol.2, pp. 154-155.
BUPD, C.92.c.111, piatto posteriore

BUPD - C.92.c.111, legatura "alle armi" (conservati i piatti originali compresi nella legatura di restauro effettuata dalla Ditta Augusto Lion intorno al 1960-1965); In ovale al centro dei piatti sovrastato da elmo e lambrecchini il blasone: d'azzurro allo scaglione d'oro accompagnato in testa da due stelle dello stesso e in punta da un agnello passante d'argento. cf. Y. Loskoutoff, Les étoiles du chancelier Séguier in L'armorial de Calliope. L'œuvre du Père Le Moyne S.J. (1602-1671) : littérature, héraldique, spiritualité, Tübingen 2000, pp.122-126

Il volume è citato nel Bibliothecæ Seguierianæ catalogus. Paris André Cramoisy, 1685 (1a ed.), p.98 (c. I1v) alla sezione Historici Profani ("Vita di Camillo Vrsino. In Vinegia. 1565. 4°)

BUPD - B.80.b.10, legatura "alle armi"; Il volume è citato nel Bibliothecæ Seguierianæ catalogus. Paris André Cramoisy, 1685 (1a ed.), p.94 (c. H5v) alla sezione Historici Profani ("historia de gli Slavi in Pesaro 1601 fol.").

BUPD - B.71.b.170, legatura "alle armi"; Il volume è citato nel Bibliothecæ Seguierianæ catalogus. Paris André Cramoisy, 1685 (1a ed.), p.94 (c. F4v) alla sezione Historici Profani ("La giunta dell'historia di Milano del Bugati, In Milano 1587 4.").

Segno di possesso: 

  • Contrassegni su legatura

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
C.92.c.111
B.86.b.10
B.71.b.170
Numero seriale: 2331
Scheda: CL