Possessore: Convento dell'Immacolata Concezione <Milano>
I Cappuccini ebbero la disponibilità dei terreni a Milano nel 1592 per l’edificazione del convento dell’Immacolata Concezione ed il 20 maggio 1593 fu solennemente posta la prima pietra dall’arcivescovo di Milano monsignor Gaspare Visconti. Il convento, che ospitò in alcuni periodi più di cento frati e che accoglieva l’infermeria provinciale e lo studio generale, viene menzionato ne I promessi sposi del Manzoni come “il convento di porta orientale”. Fu soppresso il 26 aprile 1810 e in seguito fu demolito anche l’edificio che lo ospitava. Cfr. Incunaboli e cinquecentine del Fondo trentino della Biblioteca comunale di Trento. Catalogo, a cura di E. Ravelli e M. Hausbergher, Trento 2000, p. 349.
Voci di rinvio:
  • Convento dei Cappuccini <Milano>
  • Cappuccini <Milano>
  • Loci Capucinorum Mediolani
SBT-BCT - T 0 k 0007, frontespizio

SBT-BCT - T 0 k 0007, sul frontespizio timbro ovale (mm 28x23) in inchiostro nero: LOCI CONCEP. CAPVC. MEDIOL.

Segno di possesso: 

  • Timbri

Biblioteca di appartenenza:

SBT-BCT Trento Biblioteca comunale
Collocazione
T 0 k 0007
Numero seriale: 2261
Scheda: MB