Possessore: Rizzi, Domenico
<1801-1870> agronomo; dopo gli studi divenne segretario e maestro presso la famiglia Morosini-Gatterburg ma ottenne di passare alla loro fattoria di Martellago dove si appassionò all'agricoltura e scrisse il Manuale pratico per coltivare il gelso e per formarne siepi e boschetti cedui ed a ceppaja: secondo il metodo di G.B. Travani di Pordenone, Padova, 1835, grazie al quale ottenne l’accesso all'Università di Padova nel corso di perito agrimensore, iniziando una carriera -anche pubblicistica- che gli valse incarichi in commissioni agricole permanenti in Italia, l'associazione ad accademie e società scientifiche nazionali ed estere  e molti riconoscimenti fra cui la medaglia d’oro dell’Istituto veneto di scienze, lettere ed arti di Venezia. Pubblicò dal 1839 L’agricoltore padovano (L’agricoltore delle provincie venete dal 1841) fino al 1844, quando divenne ispettore agrario generale del duca di Leuchtenberg nelle Marche pontificie;  nel 1854 fondò a Vicenza una scuola di agricoltura. Cf. C. Bianchini s.v. in Nuovo Liruti, Dizionario biografico dei friulani, Udine 2011, vol. 3 L'età contemporanea, pp.2990-2991.
BUPD - BOT.7.23.26, piatto ant.

BUPD - BOT.7.23.26, Sul piatto anteriore dedica ms.: [Al Chiarissi]mo Sig.(no)r Prof.(esso)r De Visiani | In attestato di stima | L'Autore

Segno di possesso: 

  • Contrassegni su legatura

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
BOT.7.23.26
Numero seriale: 2111
Scheda: CL