Possessore: De Betta, Edoardo
<1822-1896> Trentino di origine, nonostante la propensione alle scienze naturali si laureò in giurisprudenza avviandosi alla carriera legale; grazie ad una eredità, potè dedicarsi al suo primo amore, trasferendosi a Verona dove si sposò e si occupò delle sue vaste proprietà terriere, scrivendo tra il 1852 e il 1887 una cinquantina di lavori di zoologia (occupandosi di serpenti, chiocciole, pesci, uccelli) oltre a geozoologia, teratologia ed archeologia protostorica mentre contemporaneamente realizzò una delle più ricche collezioni italiane di Rettili ed Anfibi che oggi si trova insieme alla biblioteca al Museo civico di storia naturale di Verona. Cf. DBI
BUPD - BOT.7.28.6, piatto anteriore

BUPD - BOT.7.28.6, sul piatto ant. dedica ms.: Al Chiarissimo Prof. R. de Visiani | in attestato di amicizia e profonda stima | l'autore

Segno di possesso: 

  • Contrassegni su legatura

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
BOT.7.28.6
Numero seriale: 2050
Scheda: CL