Possessore: Paravia, Pier Alessandro
<1797-1857> Zaratino, trascorse la giovinezza a Venezia dove studiò al Convitto di S.Caterina di cui ordinò anche la biblioteca, e studiò dal 1815 giurisprudenza a Padova dove conobbe il Tommaseo e A. Rosmini. Dal 1821 al 1828 collaborò al Giornale sulle scienze e lettere delle provincie venete (noto come Giornale di Treviso). Frequentò i salotti di Giustina Renier Michiel, Teresa Albrizzi Marcello, Antonietta Sofia Pola Albrizzi. Divenne anche socio di varie accademie: nel 1819 di quelle di Padova, degli Agiati di Rovereto, degli Unanimi di Torino, nonché degli atenei di Treviso e di Venezia; successivamente dell’Accademia dei Filoglotti di Castelfranco (1821) e dell’Accademia delle scienze di Torino. Nel 1832 fu nominato alla cattedra di eloquenza italiana dell’Università di Torino che conservò fino al 1857. Fu anche professore di mitologia e storia all’Accademia di belle arti (1840) e di storia patria all’Università di Torino (1845), Tornato a Zara nel 1850, si impegnò ad istituire una biblioteca con la donazione dei propri volumi dando vita alla Biblioteca comunale Paravia. Cf.DBI.
Voci di rinvio:
  • Petar Aleksandar Paravia
  • Petar Aleksandar Paravija
BUPD - BOT.7.28.9, piatto anteriore

BUPD - BOT.7.28.9, sulla coperta ant. dedica ms.: Al Chiar.(issi)mo Prof.(essor)e De Visiani. L'Autore

Segno di possesso: 

  • Contrassegni su legatura

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
BOT.7.28.9
Numero seriale: 2049
Scheda: CL