Possessore: Convento dei Benedettini di San Procolo <Bologna>
Le prime notizie del convento benedettino di San Procolo a Bologna risalgono all’anno mille. Il monastero costituì il nucleo originario del nascente studio universitario bolognese. Abbellito ed ampliato dai monaci nel corso dei secoli, il convento fu infine soppresso da Napoleone Bonaparte con decreto del 12 settembre 1796. Sopravvive solamente la chiesa dedicata al medesimo santo, annessa al convento. Cfr. Incunaboli e cinquecentine del Fondo trentino della Biblioteca comunale di Trento. Catalogo, a cura di E. Ravelli e M. Hausbergher, Trento 2000, p. 349.
Voci di rinvio:
  • Abbazia di San Procolo <Bologna>
  • Monasterium Sancti Proculi Bononiae
SBT-BCT - T 0 f 0013, frontespizio

SBT-BCT - T 0 f 0013, sul frontespizio nota di possesso manoscritta di mano del secolo XVI: Est | monasterii | S. Proculi | de Bononia.

Il volume appartenne anche ad Antonio Mazzetti, di cui reca, sul dorso, una vecchia collocazione manoscritta: 6248

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

SBT-BCT Trento Biblioteca comunale
Collocazione
T 0 f 0013
Numero seriale: 1990
Scheda: MB