Possessore: Tenenti, Alberto
<1924-2002> Storico della cultura, nacque a Viareggio nel 1924. Dopo essersi laureato alla Scuola Normale Superiore di Pisa, nel 1948 ottenne una borsa di studio grazie alla quale si trasferì in Francia, prima a Parigi dove conobbe Lucien Febvre e Fernand Braudel, poi a Besançon. In Italia, dopo aver vinto agli inizi degli anni '50 il concorso nazionale come dirigente presso gli Archivi di Stato, si dedicò alla frequentazione della documentazione archivistica, soggiornando a Venezia e Brescia. In seguito Braudel lo chiamò come coordinatore della sezione Sciences Economiques et Sociales presso l’École Pratique des Hautes Études di Parigi, divenendone direttore dal 1965 e gestendo direttamente per 35 anni il corso di Histoire Sociale des Cultures Européennes. Fu membro della British Academy, della Real Academia de la Historia, dell’Accademia dei Lincei e diresse la rivista Civiltà del Rinascimento. Pubblicò circa 400 opere fra saggi, manuali, monografie, recensioni e interventi a convegni. Fra gli argomenti studiati figurano il passaggio dal Comune alla Signoria, la trasformazione delle città, le attività commerciali e marinare, l’architettura e gli apparati iconografici, le riflessioni sul "senso della morte" e i rapporti fra la cultura e potere. Morì a Parigi nel 2002. L'intera sua raccolta libraria è stata donata dal figlio Giorgio Tenenti nel 2017 all'Istituto per la Storia di Venezia e acclusa alla biblioteca della Fondazione Giorgio Cini. Cfr.: P. Scaramella, Il senso della storia: un profilo bio-bibliografico di Alberto Tenenti, in Alberto Tenenti. Scritti in memoria, Napoli 2005, pp. 11-27.
FC - FOAN RARI 1791.01.1, contropiatto anteriore.

FC - FOAN RARI 1791.01.1, sul contropiatto anteriore timbro a inchiostro nero: FONDO ALBERTO TENENTI. 

Segno di possesso: 

  • Timbri

Biblioteca di appartenenza:

FC - Biblioteca della Fondazione Giorgio Cini
Collocazione
FOAN RARI 1791.01.1
Numero seriale: 1930
Scheda: MG