Possessore: Lomellini, Benedetto
<1517-1579> genovese, dopo studi giuridici condotti a Roma, fece carriera in Curia con incarichi nella segreteria, in un'ambasceria e come commissario a Bolsena nei confronti del Card. Cornelio Crispi; fu creato cardinale a sua volta nel 1565 da Pio IV, fu corrispondente di S.Carlo Borromeo. Visse gli ultimi anni tra Anagni e Roma. Cf. la voce di M.C.Giannini in DBI 65, (2005). Gli appartenne anche un incunabolo conservato alla Bodleian Library di Oxford (GB): ​Auctores vetustissimi (Comm: Johannes Annius), Roma : Eucharius Silber (coll. Auct. Q sub fen. 2.28. ISTC No.ia00748000)
BUPD - B.76.b.172, verso del frontespizio

BUPD - B.76.b.172, sul verso del frontespizio, timbro ovale a inchiostro rosso sovrastato dal cappello cardinalizio con lo stemma della famiglia: spaccato di porpora e d'oro con al cuore lo stemma di papa Pio IV (Giovanni Angelo Medici di Marignano) e la legenda: Cardinalis Lomellinus Benedictus

Segno di possesso: 

  • Timbri

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
B.76.b.172
Numero seriale: 1880
Scheda: CL