Possessore: Corsini, Bartolomeo
<1729-1792> Primogenito dei sette figli del principe Filippo (1706-1767) e di Ottavia Strozzi, e nipote di Lorenzo Corsini, il futuro papa Clemente XII.  Erede dei titoli e dei beni della famiglia Corsini, fu dapprima a Roma comandante della guardia nobile pontificia, quindi, stabilita la sua residenza a Firenze, fu nominato ciambellano di Giuseppe II e poi consigliere intimo di Leopoldo II. La biblioteca Corsiniana, oggi conservata presso l'Accademia dei Lincei, raccoglie il patrimonio librario della nobile famiglia, costituitosi a partire dagli acquisti dello stesso Lorenzo, prima e dopo la salita al soglio pontificio. L'archivio della famiglia si trova dal 2014 vicino a Firenze, a San Casciano Val di Pesa, e raccoglie una fitta corrispondenza plurisecolare della famiglia; il riordino e la conservazione dei documenti d'archivio prese avvio proprio dagli impulsi di Bartolomeo che si occupò di sistemare e di esaminare egli stesso le carte di famiglia. Cfr. DBI, v. 29 (1983), p. 598-602 (alla voce del fratello Andrea); I Corsini tra Firenze e Roma, a cura di Elisabeth Kieven, Simonetta Prosperi Valenti RodinoCinisello Balsamo, 2013
Voci di rinvio:
  • B C
FC - FOAN G 0596, c. a2r

FC - FOAN G 0596, a c. a2r, timbro ovale (mm 20 x 18) con monogramma BC in bianco su fondo nero.

Segno di possesso: 

  • Timbri

Biblioteca di appartenenza:

FC - Biblioteca della Fondazione Giorgio Cini
Collocazione
FOAN G 0596
Numero seriale: 1823
Scheda: IM