Possessore: Collegium Pacis <Friburgo>
Il Collegium Pacis (Haus zum Frieden) fu fondato a Friburgo in Brisgovia verso il 1570, grazie ad un lascito testamentario di Christoph Cassian, professore di teologia, più volte decano della facoltà teologica e rettore dell’università. Con testamento redatto il 26 luglio 1570 egli lasciò all’università la sua casa e la sua biblioteca e dispose una ragguardevole cifra a beneficio di quattro studenti universitari. Parte del lascito di Christoph Cassian e le successive donazioni di quattro professori, considerati i fondatori del collegio, Matthaeus Wertwein, Jodocus Lorichius, Johann Hausmann e Jodocus Bartz, costituirono la originaria proprietà della fondazione del collegio, insieme ai libri del Cassian che andarono a formare il nucleo primitivo della biblioteca del Collegium. Cfr.  Incunaboli e cinquecentine del Fondo trentino della Biblioteca comunale di Trento. Catalogo, a cura di E. Ravelli e M. Hausbergher, Trento 2000, p. 348.
SBT - BCT - T 0 k 20, frontespizio

SBT - BCT - T 0 k   20, sul frontespizio, nota di possesso manoscritta: Collegii | Pacis.

Il volume appartenne a Matthias Wertwein e successivamente ad Antonio Mazzetti

SBT - BCT - T 0 k   10, sul frontespizio, nota di possesso manoscritta: Collegii Pacis.

 

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

SBT-BCT Trento Biblioteca comunale
Collocazione
T 0 k 20
T 0 k 10
Numero seriale: 1711
Scheda: AF