Possessore: Giustinian, Girolamo Ascanio
<1721-1791> Patrizio veneziano, nel 1748 sposò Caterina Pisani “Dal Banco”. Fu dapprima podestà a Chioggia (1747-1749) e, in seguito, savio di Terraferma (1749-1751) e capitano e vicepodestà di Verona (1752-1753). Venne poi eletto ambasciatore in Spagna; nel 1754 partì dunque per Madrid, per fare poi ritorno a Venezia nel 1759 (fu in questo periodo che venne insignito del titolo di “cavaliere”). Nello stesso anno divenne ambasciatore presso la Santa Sede. Per i suoi meriti venne eletto nel 1766 “storiografo pubblico” della Repubblica veneziana, incarico che però egli decise di rifiutare. Tornò comunque a Venezia nel 1766, per poi ripartire nello stesso anno verso Costantinopoli, della quale era stato dichiarato “bailo”. Lasciata Costantinopoli nel 1771, venne eletto provveditore (e, poco dopo, aggiunto) sopra Monasteri. Tra il 1774 e il 1790 fu più volte nominato Savio del Consiglio; negli intervalli tra le nomine ricoprì inoltre una serie di altre importanti magistrature. Nel testamento dispose che i suoi libri (circa 4000) venissero donati alla Pubblica Libreria di S. Marco, di cui era stato prefetto nel triennio 1775-1778, per essere poi riconfermato nel 1781 e nel 1789. I manoscritti vennero invece destinati al cognato ed esecutore testamentario, Alvise Barbarigo. Cfr.: DBI 57 (2001), pp. 245-247; Componimenti poetici per le felicissime nozze di sue eccellenze il signor Giuliano Ascanio Giustinian, e la signora Catterina Pisani, Venezia 1748; G. Moschini, Della letteratura veneziana del secolo XVIII fino a’ nostri giorni, Venezia 1806, vol. II, p. 22; E.A. Cicogna, Cenni intorno a Girolamo Ascanio Giustiniani patrizio veneto, Venezia 1835, pp. 8-9; G. Dandolo, La caduta della Repubblica di Venezia ed i suoi ultimi cinquant'anni, Venezia 1855, p. 131; M. Luxoro, La biblioteca di San Marco nella sua storia, Firenze 1954, p. 64; M. Zorzi, La libreria di San Marco, Milano 1987, pp. 282, 285, 291-292, 297-298, 303-304; Biblioteca Marciana. Venezia, Firenze 1988, p. 257; G. Vio, Note biografiche su Girolamo Ascanio Giustinian, Firenze 1988; G. Distefano, Enciclopedia storica di Venezia, Venezia 2011, p. 572.  
Voci di rinvio:
  • Iustinianus, Hieronymus
  • Zustinian, Girolamo Ascanio
BM – 192 D 84 recto del foglio di guardia anteriore

BM – 192 D 84, sul recto del foglio di guardia anteriore: A Sua Eccellenza | Il Sig:r Cav:r Girol: Ascanio Zustinian | L'Autore | In attestato di somma venerazione e stima

BM - Antisala Bessarione targa commemorativa.

L'autore dell'opera donata, Giovanni Francesco Scottoni, fu difeso da Giustinian dalle accuse di vendita di libri osceni.

[Scheda a cura di G. Venturini - progetto “Cultura Giovani. Veneto. Biblioteca Nazionale Marciana - Settore Patrimonio artistico e culturale”]

 

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BM - Biblioteca nazionale Marciana
Collocazione
D 192D 084
Numero seriale: 1571
Scheda: OB