Possessore: Assemani, Giuseppe Simonio
<1687-1768>,  bibliotecario ed erudito; nato in un villaggio del Libano settentrionale, portò a termine gli studi a Roma presso il Collegio dei Maroniti; ordinato sacerdote nel 1710 trovò subito impiego alla Biblioteca Vaticana in qualità di scriptor di siriaco ed arabo per la catalogazione dei manoscritti orientali; inviato da papa Clemente XI in Oriente  (Egitto,  Cipro, Damasco, Tripoli, Libano)   raccolse un considerevole numero di manoscritti in lingue orientali che provvide poi a catalogare e pubblicare nella monumentale Bibliotheca Orientalis stampata a Roma ·dalla Tipografia della Sacra Congregazione di Propaganda Fide tra il 1719 e il 1728. Coltivò anche interessi nell'ambito della numismatica specie nel periodo in cui fu prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana, nomina che gli fu conferita il 3 gennaio del 1738; cfr. DBI, v. 4, pp. 437-440; e in particolare:  G. Altieri, Giuseppe Simonio Assemani tra manoscritti e monete orientali,in: The 3rd Simone Assemani Symposium on Islamic Coins, a cura di B. Callegher e A. D'Ottone, Trieste 2012, pp. 341-357.

BUPD - A.31.a.91, sulla carta di guardia anteriore nota manoscritta:  Vtitur Ascanius Varesius I Ab. Generalis C. R. L. ex dono I Clar. Ab.is Joseph Assema I ni & 1729

 

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
A.31.a.91
Numero seriale: 1458
Scheda: MCF