Possessore: Sardi, Gaspare
<1480?-post 1559> Nato a Ferrara, figlio di Gentile e allievo fra gli altri di Battista Guarini, fu letterato, storico, filosofo e giureconsulto;  scrisse: Epistola: qua apud candidum lectorem, de quodam erudito viro iuste conqueritur (Ferrariae, Rubei, 1548); Epistolarum liber, varia reconditaque historiarum cognitione refertus. Eiusdem de triplici philosophia commentariolus. (Florentiae, Torrentinus, 1549); e per Ercole d'Este le Historie ferraresi (Rossi 1556) in 10 volumi con le vicende della famiglia e la storia della città (Cfr.  L. Barotti, Memorie istoriche di letterati ferraresi, Ferrara 1793, vol. II, pp. 68-73; L. Ughi, Dizionario storico degli uomini illustri ferraresi, Ferrara, Rinaldi, 1804, vol. I, pp. 158-59).
Voci di rinvio:
  • Sardi, Guasparo
  • Sardus, Gaspar
  • Sardi, Gasparo
BUPD - BOT.4.106 frontespizio part.

BUPD - BOT.4.106 nota di possesso manoscritta: Mei Casparis Sardi s.18. Segue alla nota ms. quella che sembra un'indicazione di prezzo.

BM - 128 D 133.1, sul frontespizio nota di possesso manoscritta: Auctoris munus Gaspari Sardo transmissum. Postille manoscritte nei margini della c. C2r. Il volume fu donato da Leandro Alberti a Gaspare Sardi, con il quale ebbe pure un commercio epistolare. Cfr.: G. Campori, Sei lettere inedite di Fra Leandro Alberti a Gaspare Sardi ed una del Sardi a Iacopo Tebaldi, in  «Atti e memorie delle RR. Deputazioni di storia patria per le provincie modenesi e parmensi» 1 (1863), pp. 413-420.

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
BOT.4.106
BM - Biblioteca nazionale Marciana
Collocazione
D 128D 133. 1
Numero seriale: 1096
Scheda: CL