Possessore: Biblioteca dei Carmelitani Scalzi <Padova>
Il convento venne fondato nel 1669 dopo l’acquisto da parte dei Padri Carmelitani del monastero soppresso degli eremiti di San Girolamo da Fiesole, situato in contrada dell’Arzere (via Beato Pellegrino nn. 192-194); il complesso già a partire dal 1683 fu interessato da notevoli lavori di risistemazione ed ampliamento, volti anche a definire uno spazio dedicato alla biblioteca ed affidati a partire dal 1692 all'architetto Giuseppe Pozzo (cfr. M. Frank, Architetture di Giuseppe Pozzo per la provincia veneta dei Carmelitani Scalzi: San Girolamo a Padova, in Andrea e Giuseppe Pozzo, Atti del convegno internazionale di Venezia, Fondazione Giorgio Cini, 22-23 novembre 2010, a cura di R. Pancheri, Venezia 2012, pp. 325-340). Il catalogo manoscritto della biblioteca -che all'epoca in cui fu redatto, il 1742, contava  3852 volumi e 13 manoscritti- è attualmente conservato presso la Biblioteca del Seminario di Padova (Segn.: 700.NERA.S.1.1). A seguito delle soppressioni napoleoniche, i testi vennero concentrati nel Monastero di S. Anna insieme a tutti quelli delle altre congregazioni religiose e qui restarono, subendo dispersioni, furti e selezioni che finalmente nel 1840 portarono parte dei volumi alla Biblioteca Universitaria e parte al Seminario di Padova.  
Voci di rinvio:
  • Convento dei Carmelitani Scalzi <Padova>
  • Bibliotheca Patrum Carmelitanorum Discalceatorum Patavii
  • Carmelitani Scalzi <Padova>
BUPD - A.107.a.22 frontespizio

BUPD - A.107.a.22, frontespizio: Bibliothecae P.P.(atrum) Carmel:(itanorum) Discal:(ceatorum) Patauii

Al piede del frontespizio compare anche altra nota ms. del Padre Antonelli 

Segno di possesso: 

  • Note di possesso

Biblioteca di appartenenza:

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova
Collocazione
A.107.a.22
Numero seriale: 1094
Scheda: CL