Riccardo Licata. Diari di viaggio. Cahiers de voyage

da Sabato, 31 Marzo 2007 a Martedì, 01 Maggio 2007

La mostra "Riccardo Licata. Diari di viaggio. Cahiers de voyage", che sarà allestita dal 31 marzo al 1 maggio 2007 nelle Sale monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia (Libreria Sansoviniana, ma con ingresso dal Museo Correr, in quanto inserita nel percorso integrato dei Musei di Piazza San Marco), esporrà acquarelli e disegni del maestro Riccardo Licata, eseguiti su album di diverse dimensioni, realizzati principalmente con carte pregiate.
Essi ricoprono un cinquantennio di attività dell'artista e sono dei "diari di viaggio", perché Licata li ha eseguiti viaggiando o al ritorno da viaggi, riportando le emozioni immediate di quelle esperienze.

I curatori della mostra sono Giovanna Barbero e Giovanni Granzotto, con la collaborazione scientifica dell'I.N.A.C. (Istituto Nazionale d'Arte Contemporanea).

Il volume a corredo della mostra (formato cm 21x29, 256 pagine, interamente a colori, testi tradotti in francese ) è edito da Verso l'Arte Edizioni.

Riccardo Licata è nato a Torino il 20 dicembre 1929.
Dopo una breve parentesi parigina, la sua famiglia si trasferisce a Roma, dove rimane fino al 1945.

Dal 1946 Licata vive a Venezia. Ha studiato al Liceo Artistico e all'Accademia di Belle Arti di Venezia negli anni compresi tra il 1947 e il 1955. Nel 1957 ottiene una borsa di studio dal Governo francese per sperimentare l'incisione a colori e le nuove tecniche, a Parigi in collaborazione con Friedlaender, Hayter e Goetz.
Nello stesso anno è chiamato come assistente di Gino Severini all'Ecole d'Art Italienne de Paris.

Nel 1961 sposa Maria Battistella, cantante e ricercatrice di musiche rinascimentali, dalla quale avrà nell'anno successivo il figlio Giovanni. È nominato, nel 1961, professore di mosaico alla Ecole Nationale de Paris dove ha insegnato fino al 1995.

Gli incarichi prestigiosi si susseguono, così nel 1969 è professore di Arti plastiche alla U.E.R. della Sorbonne, quindi professore di incisione all'Academie Goetz di Parigi e, dal 1972 ricopre il medesimo titolo alla Scuola Internazionale di Grafica di Venezia e all'Ecole Americaine d'Architecture de Fontainebleau.

Con vasta esperienza d'arte che lo vede di volta in volta pittore, incisore, mosaicista, scultore, scenografo, inizia ad esporre a Venezia e a Firenze nel 1949 con il gruppo dei Giovani Pittori Astratti.

La sua prima esposizione personale si tiene a Venezia nel 1951, seguono oltre 300 personali in 35 diverse Nazioni. Dal 1952 ha esposto alla Biennale di Venezia, alla Biennale di San Paolo del Brasile, di Tokjo, di Pargi, di Lubiana, di Alessandria d'Egitto e alle Quadriennali di Roma, le Triennali di Milano, come pure nei principali Salons parigini.

Le sue opere sono presenti nei musei d'arte moderna di Belluno, Chicago, Firenze, Milano, Mulhouse, New York, Parigi, Reggio Emilia, Stoccarda, Varsavia, Venezia, Vienna.

Riccardo Licata vive e lavora a Parigi e a Venezia.

La mostra si tiene presso le Sale Monumentali della Biblioteca Marciana di Venezia (Libreria Sansoviniana, ingresso dal Museo Correr: la mostra è inserita nel percorso integrrato dei Musei di Piazza San Marco)

Per ulteriori informazioni:

Biblioteca Nazionale Marciana
Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni
t tel. 041.24.07.24.1, fax: 041.52.38.80.3
e-mail: bruni@marciana.venezia.sbn.it