Oselle Veneziane

da Domenica, 07 Marzo 2010 a Lunedì, 05 Aprile 2010

Esposta per la prima volta a Venezia
l’unica collezione privata completa delle monete dogali La Raccolta della Banca Popolare di Vicenza in mostra

Sarà un parterre di grande rilievo a presentare la mostra "Oselle Veneziane. Il Dono dei Dogi", che esporrà per la prima volta a Venezia, nelle Sale monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana, la collezione di Oselle della Banca Popolare di Vicenza, l’unica raccolta privata completa delle preziose monete dogali attualmente visibile al pubblico.

L’inaugurazione avverrà sabato 6 marzo, alle ore 18, nel salone della Libreria Sansoviniana, sede monumentale della Marciana (ingresso: Piazzetta San Marco n. 13/a), con gli interventi di Gianni Zonin, Presidente della Banca Popolare di Vicenza; Maria Letizia Sebastiani, Direttrice della Biblioteca Nazionale Marciana; Ugo Soragni, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Veneto; Maurizio Fallace, Direttore Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d’Autore; Fabrizio Magani, Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Rovigo, Verona e Vicenza e Alvise Zorzi, noto scrittore e giornalista veneziano.

Da domenica 7 marzo al 5 aprile 2010la mostra sarà accessibile ai visitatori che potranno così ammirare l’intero corpus di oselle – monete considerate fra le più importanti al mondo per bellezza iconografica e significato storico – che i Dogi donavano ogni anno alle famiglie nobili della Serenissima in sostituzione dell'antico dono tradizionale di anatre (“oselle”, appunto, in lingua veneta).

“E’ uno straordinario omaggio – ha dichiarato il Presidente della Banca Popolare di Vicenza, Gianni Zonin – agli studiosi e agli appassionati di numismatica di tutto il mondo, ma soprattutto alla città di Venezia e ai veneziani che, da oggi, potranno essere orgogliosi di esporre l’unica collezione completa al mondo di Oselle.”

“Non è certamente casuale la scelta della Biblioteca Marciana, che attualmente ha sede nell’antica Zecca di Venezia, luogo a lungo deputato a battere moneta per la Serenissima Repubblica”, ha sottolineato la dott.ssa Maria Letizia Sebastiani, direttrice dell’Istituzione.

Attraverso una paziente ricerca sui mercati numismatici nazionali ed internazionali, durata oltre dieci anni, la Banca Popolare di Vicenza è riuscita a raccogliere, riportandole in Veneto, tutte le Oselle costituenti la storica serie coniata in 275 anni dalla Serenissima, a partire dal 1521 fino alla sua caduta.

La raccolta dell’istituto di credito annovera anche alcuni rari esemplari di Oselle doppie e di Oselle d’oro, emesse per celebrare avvenimenti eccezionali e ospiti illustri della Repubblica, e la rarissima Osella del Doge Andrea Gritti, coniata nel 1523 e nota finora in un unico esemplare custodito a Vienna, con l’acquisto della quale la banca è riuscita a completare la sua collezione.

La Collezione di Oselle, al termine della mostra, ritornerà in esposizione permanente a Vicenza, nel palladiano Palazzo Thiene, sede storica della Banca Popolare di Vicenza.

 

La visita in anteprima della mostra riservata alla stampa è fissata per venerdì 5 marzo 2010 dalle 10 alle 12. Sarà presente il numismatico Luigino Rancan, consulente della Banca Popolare di Vicenza.

La mostra si tiene presso le Sale Monumentali della Biblioteca Marciana di Venezia.
(Libreria Sansoviniana, ingresso dal Museo Correr: la mostra è inserita nel percorso integrato dei Musei di Piazza San Marco)

Per ulteriori informazioni:

Biblioteca Nazionale Marciana
Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni
tel. 041.24.07.23.8
e-mail:bruni@marciana.venezia.sbn.it

Ufficio stampa Banca Popolare di Vicenza
Studio DCR, tel. 044.454.4852
e-mail: dcrvi@gpnet.it
http://www.palazzothiene.it, http://www.popolarevicenza.it