Mostra: Ernesto Teodoro Moneta. Premio Nobel per la Pace

Ernesto Teodoro Moneta. Premio Nobel per la Pace. Attualità di un messaggero di pace
da Venerdì, 18 Novembre 2011 a Lunedì, 05 Dicembre 2011

La Biblioteca Nazionale Marciana ospiterà, nelle sue Sale Monumentali (inserite nel percorso integrato dei Musei di Piazza San Marco, dal 18 novembre al 5 dicembre 2011, la mostra “Ernesto Teodoro Moneta. Premio Nobel per la Pace. Attualità di un messaggero di pace”, promossa ed organizzata dal Comune di Venezia e dalla “Società per la Pace e la Giustizia internazionale” in collaborazione con la Fondazione Anna Kuliscioff.

Questa mostra, dedicata a Moneta, patriota, garibaldino, militare a Custoza e al tempo stesso unico italiano premio Nobel per la Pace nel 1907, vuole essere un contributo importante che arricchisce le celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia a cui la Biblioteca e tutta Venezia ha partecipato nel corso dell’anno con impegno e convinzione.

Giovedì 17 novembre 2011, alle ore 16.30, nell’Antisala della Libreria Sansoviniana (Venezia, Piazzetta San Marco 13/a) si terrà l’inaugurazione della mostra, che prevede un breve convegno sulla figura di Moneta e sul tema della pace, al quale parteciperanno - dopo un saluto di Maurizio Messina, vicedirettore della Biblioteca Nazionale Marciana e Giorgio Orsoni, Sindaco di Venezia - Gianfranco Bettin, Walter Galbusera e Padre Alex Zanotelli.

Come afferma Giorgio Orsoni, Sindaco di Venezia: “La retorica di Ernesto Augusto Moneta nella narrazione dell’epopea risorgimentale veneta e veneziana tratta da Le guerre, le insurrezioni e la pace nel secolo XIX non deve distogliere il lettore contemporaneo dal fatto che lo stesso intellettuale, giornalista, direttore per un trentennio de Il Secolo, è stato un faro per i movimenti per la pace a livello internazionale.
Attorno al tema della pace, egli mosse gran parte del dibattito culturale della fine del secolo e pose le basi per quel sentimento di apertura al dialogo fra i popoli la cui mancanza ha sempre generato l’aberrazione della guerra. ”

Walter Galbusera, Presidente della Società per la Pace e la Giustizia Internazionale, aggiunge: “ Il resoconto di Ernesto Teodoro Moneta dall’inizio dell’insurrezione della città, il 17 marzo 1848 fino all’inevitabile capitolazione del 24 agosto 1949 offre, al di là dei comprensibili toni retorici, un’immagine straordinaria di Venezia e dei suoi abitanti, sotto la guida di Daniele Manin che unisce al coraggio, talvolta temerario, una lucidità politica che ne fa un capo davvero carismatico.

La mostra è inserita nel percorso integrato dei Musei di Piazza San Marco, ingresso dal Museo Correr.

Per ulteriori informazioni:

Biblioteca Nazionale Marciana
Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni
tel. 041.24.07.238
email: bruni@marciana.venezia.sbn.it