Magia, alchimia, scienza dal '400 al '700

da Venerdì, 31 Maggio 2002 a Domenica, 15 Settembre 2002

Magia, alchimia, scienza dal '400 al '700: l'influsso di Ermete Trismegisto

La mostra, organizzata dalla Bibliotheca Philosophica Hermetica di Amsterdam insieme alla Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, vuole documentare l'influenza di Ermete Trismegisto (mitico autore di antichissimi scritti teosofici, mistici e magici) sullo sviluppo del pensiero scientifico europeo dal '400 al '700 a Venezia ma anche nel resto d'Europa. L'iniziativa completa idealmente l'esposizione "Marsilio Ficino e il ritorno di Ermete Trismegisto" tenutasi a Firenze nell'ottobre del 1999.

Saranno inoltre esposti, per gentile concessione del dr. Paolo Lucarelli, alcuni strumenti alchemici della sua collezione (alambicchi, pinze, crogiuoli usati per esperimenti).

Il percorso espositivo, curato al pari del catalogo da Carlos Gilly, prende avvio dalla biblioteca del cardinale Bessarione, il grande studioso greco a cui la Biblioteca Marciana deve la sua fondazione.
Egli fu il maggiore artefice della determinante presenza nel Rinascimento della cultura greca antica, della quale il pensiero di Ermete era parte integrante. Dai codici neoplatonici ed ermetici del cardinale si passa a quelli che documentano la diffusione dell'ermetismo a Venezia, di cui sono rappresentative figure il cardinale Domenico Grimani, Francesco Zorzi e Agostino Steuco. Si espongono poi le edizioni più antiche del Corpus Hermeticum uscite in territorio veneto e si evidenziano i motivi ermetici presenti nell'arte veneziana.

Si viene poi a trattare del difficile rapporto tra Inquisizione e magia, con particolare riguardo a Venezia; di Paracelso e dei paracelsisti, con la cui entrata in scena l'ermetismo ricevette, in particolare oltralpe, un nuovo impulso, assumendo una nuova fisionomia e persino una nuova terminologia; della sopravvivenza dell'ermetismo al crollo del mito della grande antichità degli scritti attribuiti a Ermete, "contemporaneo" di Mosè. Si tratta infine dei misteriosi Rosacroce: vengono messe in luce le radici venete e italiane del loro risorgimento verso la fine del '600 come Fratelli della Aurea e Rosea Croce.

Comitato Scientifico:
Carlos Gilly, Paola Cadelano, Frans A. Janssen, Joost R. Ritman, Marino Zorzi.

Il catalogo, edito da Centro Di, contiene saggi e schede di Carlos Gilly, Federico Barbierato, Paola Cadelano, Thomas Hofmeier, Jean Letrouit, Elisabetta Lugato, Anna Laura Puliafito, Antonio Rigo, Cesare Vasoli, Marino Zorzi,.
Con la collaborazione dei Civici Musei Veneziani.

L'allestimento è a cura di Stefano Filippi e Ferdinando Rizzardo della Soprintendenza per i Beni Architettonici e il Paesaggio di Venezia. Le opere grafiche sono di Lorenzo Spinazzi.
La mostra si tiene presso le Sale Monumentali della Biblioteca Marciana di Venezia
(Libreria Sansoviniana, ingresso dal Museo Correr: la mostra è inserita nel percorso integrrato dei Musei di Piazza San Marco)

Per ulteriori informazioni:

Biblioteca Nazionale Marciana
Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni
tel. 041.2407241, fax: 041.5238803
e-mail: bruni@marciana.venezia.sbn.it