Roberto Capra. Sei zero nove bis, in difesa di un uomo

Mercoledì, 02 Dicembre 2009

Mercoledì 2 dicembre 2009, alle ore 17.00, nell’Antisala della Libreria Sansoviniana (Piazzetta San Marco 13/a, Venezia), sarà presentato il romanzo di Roberto Capra dal titolo: Sei zero nove bis, in difesa di un uomo, Torino, Comunicando ed., 2008.
Introdurrà Maria Letizia Sebastiani, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana.
Relatori gli avvocati: Paola Bosio, Giampaolo Schiesaro e Antonio Tallarida.
Sarà presente l’autore.

In questo romanzo la Torino olimpica diventa teatro di una storia processuale che esalta la voglia del protagonista di opporsi alla logica dei processi fatti fuori dalle aule giudiziarie con il risultato di strumentalizzare la vita di uomo. Resterà solo nella battaglia, ma il desiderio di lottare diventerà il suo riscatto.

Sei zero nove bis - In difesa di un uomo

Sei zero nove bis - In difesa di un uomo è un romanzo del genere "legal thriller" ambientato a Torino.
Nell'agosto 2005 l'avvocato Fornari decide di accettare la difesa di un uomo scomodo accusato di violenza sessuale su una ragazzina. Il De Angeli è infatti un imprenditore torinese, politico di lungo corso, ex democristiano, che ha navigato nelle acque della Prima Repubblica, sopravvivendo con metodi più o meno leciti.

L'accusa è di quelle che possono cambiare la vita per entrambi. Il processo ha subito una risonanza mediatica che influisce sulla vita dei protagonisti. Su giornali e televisioni va in scena un processo parallelo, ma altrettanto importante, con i suoi protagonisti e le sue regole. Fornari è un professionista quarantenne, socio in uno studio legale in forte crescita, con aspirazioni di fare politica attiva nella sinistra moderata.

Le elezioni del 2006 incombono e si pensa ancora di andare al voto con il sistema maggioritario. La sua scelta di difendere un uomo che viene visto dall'esterno non solo come un violentatore, ma anche come un rivale politico, gli procurerà una serie di attacchi che lo metteranno a dura prova.

Nelle difficoltà di un processo che è sempre più mediatico riscoprirà i valori della difesa e farà scelte impopolari dalle conseguenze deleterie. I soci dello studio lo allontanano, non condividendo decisioni che comportano anche danni di natura economica. Intanto il processo va avanti, con l'ambigua deposizione della ragazzina, i dubbi del giudice e le prove trovate in qualche modo da un pubblico ministero intraprendente. I partiti acquisiscono rinnovata forza a seguito della modifica del sistema elettorale: ora non conta più la persona, ma la graduatoria degli eletti viene decisa a tavolino.

Roberto CAPRA, nato a Torino il 1° marzo '72. Sposato con Cristiana e padre di due figli. Laureato in Giurisprudenza all'Università degli studi di Torino, é avvocato penalista dal 1999. Socio fondatore di un avviato studio legale torinese e segretario della Camera Penale "Vittorio Chiusano" nel biennio 2006/2008.
Sei zero nove bis - In difesa di un uomo
è il suo primo romanzo, vincitore di InediTO 2008 Premio Letterario Città di Chieri nella sezione Narrativa-Romanzo.

Per ulteriori informazioni:

Biblioteca Nazionale Marciana
Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni
tel. 041.24.07.23.8
e-mail:bruni@marciana.venezia.sbn.it