Presentazione dell'Almanacco del Bibliofilo 2005

Antologia di Racconti e Saggi di Bibliofilia
da Sabato, 01 Gennaio 2005 a Sabato, 31 Dicembre 2005

Con questo numero il nostro Almanacco, che presenta quest'anno una gradevole raccolta di racconti e altri scritti di bibliofilia, registra, nel colophon e nel Tempo, i suoi primi tre lustri di vita di vita; quindici anni fertili di interessanti iniziative, legate all'attività di una fervida associazione di bibliofili che, sfidando i tempi aridi che attraversava, ha avuto il merito di promuovere non soltanto importanti manifestazioni culturali, ma soprattutto incontri; incontri proficui al dialogo, all'amicizia, a una maggiore comprensione fra la gente.

Avvalendosi del caloroso e generoso apporto di un grande scrittore e di altri illustri collaboratori, l'Aldus Club, l'Esopo e l'Almanacco del Bibliofilo, hanno svolto nel corso di questi lunghi anni una intensa e costante azione culturale, tesa ad educare nuovi bibliofili, nuovi lettori, risvegliando, specialmente nei giovani, sentimenti di amore e rispetto per il Libro, per i buoni libri.

Fra le tante iniziative promosse e realizzate dall'Aldus Club, in collaborazione con alcune fra le più importanti biblioteche del mondo: la Braidense, la Trivulziana, l'Escorialdi Madrid , le grandi biblioteche di Mosca e di Pietroburgo, la Nazionale di Napoli, la Marciana, vorrei ricordare in particolare la visita effettuata nel novembre dello scorso anno da una folta delegazione della nostra Associazione alla Biblioteca di Alessandria, risorta immensa e modernissima sulle rovine dei fastosi palazzi dei Tolomei, una nobile dinastia di re che per tre secoli onorarono la cultura, promuovendo le lettere, le scienze e le arti.

Nel corso di quella visita, registrata con grande rilievo dalla stampa araba come un avvenimento di rilevante valore culturale, Umberto Eco, presidente dell'Aldus Club, tenne, nell'aula magna della prestigiosa Istituzione una interessante conferenza in lingua inglese sul tema: Vegetal and Mineral Memory: The future of books; un discorso lucido, esauriente, brillante, sulle meravigliose peculiarità dei libri, fonti inesauribili della nostra conoscenza e del nostro benessere spirituale, tutori vigili della nostra libertà.

Nel ringraziare vivamente gli estrosi collaboratori di questa bella Antologia, decorata da una arguta e suggestiva iconografia che esprime, in significativi "quadretti", la saggezza e i principi morali dei popoli antichi, formuliamo a tutti i lettori i migliori auguri per il 2005.

Mario Scognamiglio

SOMMARIO

Presentazione di Mario Scognamiglio
Calendario 2005
Raccontini "clericali"di Giulio Andreotti
Una lettura particolaredi Paolo Albani
Memorie di una bibliotecaria “furiosa”di Annalisa Bruni
Totò e il Cavalieredi Gianni Cervetti
Romanzi d'amore di Matteo Collura
Quod non est in libris... di Giannandrea de Antonellis
Il Mommsem di Antonio G. Quattrini. Una storia editoriale di Oliviero Diliberto
Satiricon 2005, ovvero elogio dell'oroscopo quotidiano di Gianfranco Dioguardi
Il codice Temesvardi Umberto Eco
Saturnino Berlicchi e i sottosuolanidi Curzia Ferrari
La biblioteca del Castello di Massombrosadi Mauro Giancaspro
I padroni dei miei libri di Giuseppe Mercenaro
La responsabilità della morte di Gesùdi Elio Palombi
Sull'airbus Londra-Milano con un libro in tasca di Mario Scognamiglio
L'amico libraio di Pietro Spirito
Il curato ateo di Armando Torno