Percorsi del pensiero e della spiritualità armena

Ultimo appuntamento del ciclo “Giornate armene in Marciana”
Giovedì, 29 Marzo 2012

Nell’ambito della mostra “Armenia. Impronte di una civiltà”, la Biblioteca Nazionale Marciana, organizza un ciclo d’incontri, intitolato “Giornate armene in Marciana”, dedicato ad approfondire singole tematiche della storia, dell’arte e della cultura armene. Gli incontri si svolgeranno nell’Antisala della Libreria Sansoviniana (Piazzetta San Marco 13/a, Venezia), con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

L’ultimo incontro si svolgerà giovedì 29 marzo 2012, alle ore 17.00 e avrà per titolo: “Percorsi del pensiero e della spiritualità armena”

Saluto di Maurizio Messina, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana. Interventi di Boghos Levon Zekiyan (curatore della mostra insieme a Gabriella Uluhogian e Vartan Karapetian) e Benedetta Contin.

 "La spiritualità dell'Armenia cristiana trova probabilmente una delle sue espressioni più tipiche e intense nella sua arte e liturgia. E' però al tempo stesso una spiritualità nutrita da un retroterra, di un singolare spessore e originalità, di pensiero filosofico e di riflessione teologica.
La serata vorrebbe offrire alcune chiavi di lettura del pensiero e della spiritualità armena, partendo dai testi filosofici più celebri, detti "corpus davidicum" (Benedetta Contin), per soffermarsi in seguito su alcuni nessi tra pensiero, arte e spiritualità (B.L. Zekiyan)".  

 

Info:

Ufficio stampa
dott. ssa Annalisa Bruni
tel. 041.2407238
e-mail: bruni@marciana.venezia.sbn.it