L'inchiostro bianco

Giovedì, 22 Ottobre 2009

Saveria Chemotti, L'inchiostro bianco

Continua la proposta della Biblioteca Marciana nell’ambito della manifestazione nazionale “Ottobre piovono libri 2009”.
Giovedì 22 ottobre, alle ore 17.00, Antisala della Libreria Sansoviniana (Venezia, Piazzetta San Marco 13/a) sarà presentato il volume: Saveria Chemotti, L'inchiostro bianco. Madri e figlie nella narrativa italiana contemporanea, Padova, Il Poligrafo, 2009.
Introduce Maria Letizia Sebastiani (direttore della Biblioteca Marciana).
Annalisa Bruni e Ilaria Crotti (Università di Ca’ Foscari, Venezia) ne parlano con l’autrice.

Saveria Chemotti, L'inchiostro bianco. Madri e figlie nella narrativa italiana contemporanea, Padova, Il Poligrafo, 2009 (Soggetti rivelati. 21), pp. 336.
Nella letteratura del Novecento la relazione tra madre e figlia è stata descritta e raccontata spesso come uno spazio intrinsecamente conflittuale, come luogo di ferite e di sofferenze. Anche l'emancipazione femminile, specialmente negli anni Settanta, è stata collegata all'uccisione simbolica della madre, alla negazione di un modello "patriarcale" da parte delle figlie, che vedevano nella maternità una sorta di ineluttabile trappola biologica, quasi un freno o un ostacolo sulla via verso la completa realizzazione di sé.

Questo saggio riflette sulla figura materna e sul suo portato simbolico sottoponendo la parola "madre" a interrogazioni di vario tipo e riflettendo, in senso più generale, sull'immagine dell'identità femminile che a lungo è stata radicata nella coscienza della modernità, sull'originarietà della lingua materna, sui significati più profondi e sul coinvolgimento "viscerale" di quel complesso rapporto che si instaura tra madre e figlia, proponendo le opere e la scrittura di autrici che costituiscono altrettanti momenti di un itinerario rivolto ad una esplorazione della narrativa contemporanea, condotta sotto il segno del "materno".

Tra le scrittrici analizzate nel saggio: Sibilla Aleramo, Grazia Deledda, Paola Drigo, Gianna Manzini, Anna Maria Ortese, Fausta Cialente, Alba de Céspedes, Elsa Morante, Natalia Ginzburg, Giovanna Zangrandi, Lalla Romano, Gina Lagorio, Francesca Duranti, Francesca Sanvitale, Fabrizia Ramondino, Carla Cerati, Dacia Maraini, Elena Ferrante, Elisabetta Rasy.

Saveria Chemotti

Insegna Letteratura italiana contemporanea e Letteratura italiana di genere e delle donne presso l'Università di Padova ed è Delegata per la cultura e gli studi di genere del medesimo Ateneo. Si è occupata di Romanticismo italiano ed europeo e di molti autori e temi otto-novecenteschi.

È condirettore, insieme a Cesare De Michelis, di "Studi novecenteschi". Per Il Poligrafo ha pubblicato: Il "limes" e la casa degli specchi. La nuova narrativa veneta (1999), La terra in tasca. Esperienze di scrittura nel Veneto contemporaneo (2003) ed ha curato, insieme ad Annalisa Bruni e Antonella Cilento la raccolta di racconti sulla maternità M’ama? Mamme, madri, matrigne oppure no (2008).

Per ulteriori informazioni:

Biblioteca Nazionale Marciana
Piazzetta San Marco 7 - 30124 Venezia
Tel: 0.41.24.07.21.1 - Fax: 0.41.52.38.80.3

Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni
tel. 041.24.07.23.8
e-mail: bruni@marciana.venezia.sbn.it