Informazione e opinione pubblica nelle pagine dei Diarii

Primo incontro del ciclo “Leggere i Diarii di Marin Sanudo, leggere la cronaca della città (1496-1533)"
Lunedì, 26 Novembre 2012

Riprendendo l'iniziativa inaugurata nel 2010 con Leggere il Medioevo veneziano, leggere la lagunae continuata nel 2011 con Leggere l'Unità, la Biblioteca Nazionale Marciana presenta un nuovo ciclo di letture e commenti dedicato a Marin Sanudo, celebre storico e cronista veneziano, e all'opera a cui dedicò gran parte della sua vita, i Diarii. Iniziati nel 1496 e terminati nel 1533, offrono un dettagliato racconto della città articolato giorno per giorno e una fonte inesauribile di informazioni e notizie. Le letture e i commenti degli incontri illustrano alcuni specifici temi.

Il primo incontro del ciclo, lunedì 26 novembre, alle ore 17.00 (Libreria Sansoviniana, Piazzetta San Marco n. 13/a, Venezia)  è dedicato al tema della formazione dell'opinione pubblica: i Diarii non costituiscono solo una miniera inesauribile di informazioni e notizie riguardanti la politica italiana e internazionale, ma rappresentano una vera e propria cartina di tornasole degli umori e delle opinioni circolanti a Venezia nel ‘500. Dalle pagine del Sanudo emerge con forza il peso della vox populi, dell’“opinione del vulgo”, “del parlare sopra le piazze”, delle “parole deli populli et deli nobeli”, del «mormorare» della città, tutte espressioni che evocavano il potere delle opinioni nella società veneziana.

Ideazione e conduzione di Tiziana Plebani (Ufficio Storico-Didattico, Biblioteca Nazionale Marciana).

Saluto di Maurizio Messina (Direttore della Biblioteca Nazionale Marciana).

Commento storico di Massimo Rospocher (University of Leeds/Istituto Storico italo-germanico). Rospocher si interessa  di circolazione d’informazioni e opinioni nella prima età moderna. Sul tema ha pubblicato  'El vulgo zanza': Voci, spazi, pubblici a Venezia durante le guerre d'Italia, «Storica», XIV/48 (2010) e ha curato Beyond the Public Sphere: Opinions, Publics, Spaces in Early Modern Europe, Berlin-Bologna, 2012.

Le letture sono condotte da Antonino Varvarà, attore e regista teatrale, Direttore artistico della compagnia Questa Nave,docente presso l’Accademia Teatrale Veneta di Venezia e presso la Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine.