Giovani aristocratici in festa dallo sguardo dei Diarii

Ultimo incontro del ciclo “Leggere i Diarii di Marin Sanudo, leggere la cronaca della città (1496-1533)”
Lunedì, 17 Dicembre 2012

Riprendendo l'iniziativa inaugurata nel 2010 con Leggere il Medioevo veneziano, leggere la laguna e continuata nel 2011 con Leggere l'Unità, la Biblioteca Nazionale Marciana presenta un nuovo ciclo di letture e commenti dedicato a Marin Sanudo, celebre storico e cronista veneziano, e all'opera a cui dedicò gran parte della sua vita, i Diarii. Iniziati nel 1496 e terminati nel 1533, offrono un dettagliato racconto della città articolato giorno per giorno e una fonte inesauribile di informazioni e notizie. Le letture e i commenti degli incontri illustrano alcuni specifici temi.

Nel terzo e ultimo incontro del ciclo “Leggere i Diarii di Marin Sanudo, leggere la cronaca della città (1496-1533)”, intitolatoGiovani aristocratici in festa dallo sguardo deiDiarii, che si terrà lunedì 17 dicembre, alle ore 17.00, alla Libreria Sansoviniana (Piazzetta San Marco n. 13/a, Venezia), sono di scena i giovani.

I Diarii ci donano straordinarie descrizioni di festeggiamenti pubblici e privati che dimostrano come i giovani del patriziato, ed in particolare del patriziato più abbiente, abbiano dominato la ritualità e ludicità di Venezia nei primi quattro decenni del ‘500. In particolare, protagoniste sono le celeberrime Compagnie della Calza, caratterizzate da lussuosi costumi e da un tipico atteggiamento “cortese”,  dirompente sulla scena urbana e capace di fondere temi medievali e rinascimentali

Ideazione e conduzione di Tiziana Plebani, (Ufficio Storico-Didattico, Biblioteca Nazionale Marciana). Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Commento storico a cura di Matteo Casini (Suffolk University, Boston). Casini si occupa di storia politica e sociale veneziana di epoca rinascimentale e barocca. Sull'argomento ha pubblicato I gesti del principe. La festa politica a Firenze e Venezia in età rinascimentale, Venezia 1996.

Le letture sono condotte da Antonino Varvarà, attore e regista teatrale, Direttore artistico della compagnia Questa Nave,docente presso l’Accademia Teatrale Veneta di Venezia e presso la Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine.