Giornata di studio Rossi Minutelli. Biblioteche in trasformazione

Mercoledì, 04 Dicembre 2013

Mercoledì 4 dicembre, dalle 10.00 alle 17.30, la Biblioteca Nazionale Marciana organizzerà nelle Sale monumentali (ingresso da Piazzetta S. Marco, n. 13/a, Venezia) una giornata di studio dedicata a Stefania Rossi Minutelli, bibliotecaria marciana dal 1971 al 2005, scomparsa nell'ottobre del 2008.

La giornata si propone di toccare vari temi biblioteconomici, di studio e ricerca che le erano propri, di ricostruirne gli interessi e la personalità e rievocare il clima degli anni in cui si svolse la sua attività, attraverso gli interventi di colleghi, amici e delle tante persone con cui entrò in contatto. Traendo spunto dagli argomenti trattati è forte l'intenzione di riprendere il suo messaggio nell'attualità del nostro lavoro, come stimolo a ripensare la professione e il mondo delle biblioteche. Sono previsti gli interventi di: Giorgio Busetto, Francesca Cavazzana Romanelli, Francomario Colasanti, Lorena Dal Poz, Mario Infelise, Susy Marcon, Giovanna Mazzola Merola, Maurizio Messina, Tiziana Plebani, Dorit Raines, Riccardo Ridi, Fausto Rosa, Alessandro Scarsella, Marino Zorzi.

L'incontro sarà trasmesso in diretta web tv sul canale Venipedia TV: http://venipedia.it/tv

Con l'occasione sarà attivato un servizio di live tweeting che permetterà agli utenti remoti di intervenire con brevi messaggi di 140 caratteri  attraverso l'hashtag ufficiale #SRMday.

È scaricabile  l'e-book: Giornata di studio Rossi Minutelli. Biblioteche in trasformazione, Sale Monumentali, Biblioteca Nazionale Marciana, 4 dicembre 2013

-------------------------------

Stefania Rossi Minutelli, nata a Milano nel 1945, dopo la laurea in lettere presso l'Università di Roma, conseguì il diploma presso la Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Venezia.

Nel 1971, vincitrice di concorso, venne assegnata alla Biblioteca Nazionale Marciana, allora diretta da Giorgio E. Ferrari che fu per lei un vero e proprio maestro. Forti riferimenti culturali li ebbe anche in Luigi Crocetti e Maria L'Abbate Widmann. Tra gli incarichi marciani, in parallelo alla costante e fattiva collaborazione con la Direzione dell'Istituto, si ricordano in particolare quelli di responsabile della catalogazione corrente e retrospettiva, di conservatore dei manoscritti e di responsabile delle sale di consultazione.

Ha insegnato materie biblioteconomiche in vari corsi di formazione professionale organizzati sia dalla Marciana per il personale interno, sia da vari enti locali, tra cui le Regioni Veneto e Friuli Venezia-Giulia, sia dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. È stata anche docente a contratto di Biblioteconomia presso l'Università Ca' Foscari di Venezia negli anni accademici 1998-2000.

Nel 1996 è stata designata quale componente della Commissione ministeriale per la revisione delle Regole Italiane di Catalogazione per Autori, alle cui riunioni ha partecipato fino a che non l'hanno impedito gravi problemi di salute. Dal 1997 è stata a capo del progetto, fra i primi in Italia, di retroconversione dei cataloghi marciani da supporto cartaceo a magnetico (denominato Progetto Golem), che ha reso consultabile anche in remoto gran parte del patrimonio della biblioteca.

Stefania Rossi Minutelli ha svolto una intensa attività in seno all'Associazione italiana biblioteche, sezione Veneto: socia dal 1972; segretario nel Comitato regionale 1975-1979; presidente dal 1980-1984; consigliere dal 1992 al 1997. Durante la presidenza dell'AIB furono molti i temi verso i quali indirizzò il suo impegno: la formazione dei bibliotecari, con l'organizzazione di corsi a cui l'Associazione era stata chiamata dalla provincia di Venezia e dalla Regione; le problematiche relative alla legge regionale sulle biblioteche, per cui era stata chiesta la consulenza dell'AIB; la valorizzazione delle biblioteche di pubblica lettura; i temi legati alla crescente attenzione rivolta all''automazione delle biblioteche; il ruolo delle biblioteche e dei bibliotecari scolastici; la creazione e lo sviluppo dei sistemi bibliotecari, tra cui in particolare la consulenza per lo sviluppo del sistema bibliotecario urbano del Comune di Venezia. Nel 1983, sempre durante la sua presidenza, si tenne ad Abano Terme il XXXI Congresso nazionale AIB e prese avvio il periodico «Biblioteche venete: bimestrale dell'esecutivo regionale veneto dell'Associazione italiana biblioteche», visto quale strumento di informazione e comunicazione tra le biblioteche del Veneto, e quale organo di diffusione delle iniziative promosse dalla Associazione.

La produzione scientifica ha spaziato dagli studi sui manoscritti marciani alle tematiche della catalogazione e dell'indicizzazione, dalla storia delle biblioteche all'edizione di erbari antichi.

Programma

Introduce e coordina Maurizio Messina,direttore della Biblioteca nazionale Marciana

h 10.15
Giorgio Busetto (Fondazione Ugo e Olga Levi, Venezia)
Con Stefania nell'AIB e altri ricordi: la professione, il servizio e i primi progetti di cooperazione tra la fine degli anni '70 e gli inizi degli anni '80

h 10.35
Fausto Rosa (Consorzio Biblioteche Padovane Associate, Abano Terme)
Fare biblioteca locale: i primi quarant'anni... dall'a alla z (1974-2013)

h 10.55
Francomario Colasanti (Biblioteca nazionale Marciana)
La Biblioteca Marciana dalla direzione Ferrari agli inizi degli anni '80

h 11.15
Maurizio Messina
Progetti per la Marciana negli anni Novanta

h 11.30
Ricordi diAngela Dillon Bussi, Anna Alberati, Antonella Agnoli
 
h 11.45
Giovanna Mazzola Merola (Commissione RICA)
L'impostazione e la struttura delle REICAT e il ruolo di Stefania Rossi Minutelli

h 12.05
Riccardo Ridi (Università Ca' Foscari)
I bibliotecari sono stallieri o carrozzieri? Il futuro della professione dopo la rivoluzione digitale

h 12.25
Lorena Dal Poz (Regione del Veneto)
L'aggiornamento professionale dei bibliotecari nel Veneto

h 12.45
Ricordi diMirella Canzian, Maurizio Vittoria
 
 
h 13-14 Pausa Pranzo
 
 
Sessione pomeridiana
Coordina Patrizia Bravetti (Biblioteca nazionale Marciana)
 
h 14.05
Alessandro Scarsella (Università Ca' Foscari)
La missione del bibliotecario
 
h 14.25
Ricordi di Massimo Canella, Cristina Celegon, Giorgio Lotto
 
h 14.40
Marino Zorzi (Biblioteca nazionale Marciana)
La storia delle biblioteche veneziane negli studi di Stefania Rossi Minutelli
 
h 15.00
Francesca Cavazzana Romanelli (Progetto Ecclesiae Venetae)
"Dalla Marciana ai Frari". Scritture a quattro mani fra archivi e biblioteche
 
h 15.20
Mario Infelise (Università Ca' Foscari)
Le biblioteche e la ricerca
 
h 15.40
Ricordi di Stefano Trovato, Anna Claut
 
h 15.50
Dorit Raines (Università Ca' Foscari)
Stefania Rossi e il fascino della vecchia erudizione
 
h 16.10
Tiziana Plebani (Biblioteca nazionale Marciana)
Saperi di erbe e di biblioteche
 
h 16.30
Susy Marcon (Biblioteca nazionale Marciana)
Una scrittura posata, tendente alla rotondità
 
h 16.50
Ricordi diMichele Emmer, Orfea Granzotto
 
Conclusioni Maurizio Messina

In allegato, il programma della giornata e gli asbract degli interventi