Festa della donna 2012

da Giovedì, 08 Marzo 2012 a Venerdì, 09 Marzo 2012

Anche quest'anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali celebra la Festa dell’8 marzo, offrendo a tutte le donne l’ingresso gratuito in tutti i luoghi d’arte statali (musei, aree archeologiche, biblioteche ed archivi).

Pertanto giovedì 8 marzo 2012, le donne che vorranno visitare il Museo Archeologico Nazionale e le Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana - inserite nel percorso integrato dei Musei di Piazza San Marco – avranno l’accesso gratuito, con ingresso dal Museo Correr (Ala napoleonica di Piazza San Marco)

La Biblioteca Nazionale Marciana, ha in programma:

  • alle ore 15.00 una visita guidata alle Sale monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (ingresso gratuito per le donne, punto d’incontro alla biglietteria del Museo Correr) a cura della dott. ssa Mariachiara Mazzariol.
  • alle ore 17.00, nell’Antisala della Libreria Sansoviniana (ingresso da Piazzetta San Marco 13/a) un reading poetico dal titolo “Per voce femminile” a cura di Paolo Ruffilli. Saranno presenti: Manuela Bellodi, Francesca Brandes, Linda Mavian, Anna Toscano, Silvia Zoico, che leggeranno alcune poesie tratte dalle loro sillogi.
    Saluto del Direttore della Biblioteca Nazionale Marciana.
    Introduzione di Paolo Ruffilli.

Per voce femminile realizza un esempio in 5 esperienze della poesia che le donne esprimono oggi, sia pure in una serie di varianti, dentro un quadro autonomo e coerente diverso da quello maschile.

Una poesia dalla delicata cadenza musicale inseguita e realizzata attraverso un intreccio sapiente di assonanze e di rime, capace di consegnarsi al rigore delle superfici perfette e lucide ma senza rinunciare alle pieghe e ai salti del sentimento e dell’emozione, affidando la sua cantabilità a una trasposizione ritmica dirottata e come bloccata sotto vetro.

I personali itinerari e labirinti mentali sono pieni, insieme, dei ragguagli minimi di una realtà quotidiana di contatti e di rapporti e dei riferimenti privilegiati ai pensieri, ai sogni, alle ipotesi, alle idee, ai desideri, nell’impulso alla ricerca attraverso la scrittura come più in generale in quell’investigazione esistenziale che passa per luoghi (case, città, paesaggi) e situazioni (amicizie, lavoro, e soprattutto l’amore) dietro agli indizi che possano portare alla scoperta piena della propria identità.

È in questo intreccio di dati, nella ricchissima sostanza complessa e contraddittoria di ogni singola personalità, che si configura l’aspetto più originale della poesia di Manuela Bellodi, Francesca Brandes, Linda Mavian, Anna Toscano e Silvia Zoico.”

                                                                                            Paolo Ruffilli


Gli appuntamenti si inseriscono anche nel programma delle iniziative coordinate dal Comune di Venezia per l’8 marzo “Donne a Venezia. Creatività, economia felicità”.


 

Info:

Ufficio stampa
dott. ssa Annalisa Bruni
tel. 041.2407238
e-mail: bruni@marciana.venezia.sbn.it

 

Note biografiche delle autrici del reading

Manuela Bellodi ha iniziato a scrivere giovanissima ed è stata segnalata dalla Fiera Letteraria nel 1972.

Nel 1980 con la prima raccolta di poesie Distacchi (Rebellato) ha ottenuto l'Ambrogino d'Argento al Circolo della Stampa di Milano da Giulio Bedeschi e da Giancarla Mursia. Successivamente ha pubblicato: Per una manciata d'amore (Libroitaliano 2002), Albicocche per i miei ospiti (LietoColle 2006 Menzione speciale al Premio Grinzane Cavour Giardini Hanbury 2007), La prossima volta (LietoColle 2008, secondo Premio Internazionale Città di Venezia 2009), Arco di Rose (LietoColle 2011).
Nel 2011, ha pubblicato con Cleup Edizioni Padova il Saggio L'altro Olocausto: La stregoneria dall'inquisizione ai giorni nostri. È presente su varie riviste e antologie.
manuela.bellodi@virgilio.it

Francesca Ruth Brandes, saggista, curatrice e critica d’arte, ha scritto e condotto per RadioRai programmi di attualità culturale. Si è spesso occupata di tematiche ebraiche. Ha pubblicato, fra gli altri, per i tipi di Marsilio Itinerari ebraici del Veneto, oltre a testi per il teatro e cataloghi monografici.

È collaboratrice del Centro Internazionale della Grafica di Venezia, dell’Istituto Romeno di Cultura, del Gruppo di ricerca visuale Verifica 8+1.
Tra le sue pubblicazioni: L’altra storia, Eidos, 1995; La casa dei viventi. L’antico Beth Chaim di San Nicolò delLido, Atiesse, 1997; L’ultima farfalla a Terezin,testo teatrale, 1998; Pacovska. Magica Kveta, Padova, 1999; Albedo. L’acqua della luna, Roma-Spello, 2002; Tobia Ravà. Memoria del futuro, Verona, 2003; Nagual o del non-visto, Castelfranco Veneto, 2004; La parte per il tutto in Pensare e insegnare Auschwitz, Milano, Franco Angeli, 2004; Canto a più grida (poesie), Venezia, 2005; Piccole benedizioni (poesie), Padova, 2006; Tikkun, Milano, 2008; Virgiliana, Mantova, 2008; Non appena avrò taciuto, Bassano, 2009; Slanci urbani, Verona, 2009; Etimologie, Venezia, 2010; Trasporto (poesie), Como, 2010.
francescabrandes@alice.it

 Linda Mavian, storica dell’arte, è nata a Venezia, dove vive e lavora nel settore dei beni culturali e del paesaggio, ambito in cui è autrice di pubblicazioni e contributi. Collabora a riviste culturali. Partecipa a readings poetici. È inserita in raccolte antologiche di poesia italiane e straniere.

È presente nei siti The Poets of the Virtual Island e Mercury House One.Save the Poetry, eventi collaterali della 51.ma  e della 53.ma  Biennale di Venezia Arti Visive. È invitata nel 2009, come poetessa di origine armena, al Festival della Creatività Euro Mediterranea della Fiera del Levante di Bari.
È socia del P.E.N. Club Italia.Partecipa nel 2009, 2010 e 2011 a fluSSidiverSi. Poesia e Poeti di Alpe Adria. Pubblicazioni in poesia: Dattiloscritto d’acqua, prefazione di Francesco Zambon, Edizioni del Leone, 1994; Città leggera, Marsilio, 1999; Aliante del mattino, con immagini di Guido Sartorelli tratte dalla serie “Cattedrali europee”, LietoColle, 2008, selezione "Poesia", al Premio P.E.N. Club Italia 2009; Dove la città diviene cielo, Immagini di Guido Sartorelli, prefazione di Toni Toniato, Supernova, 2011.
lindamavian@alice.it

Anna Toscano insegna Lingua Italiana all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è dottoranda in scienza del linguaggio. Giornalista per il “Sole24 Ore”, “QuiLibri” e altre testate, cura iniziative culturali legate a letteratura e poesia.
Collabora a diverse scuole di scrittura. Varie le esperienze teatrali. Come fotografa sue fotografie sono apparse in numerose riviste, manifesti, copertine di libri, pubblicità, mostre personali e collettive.

Nel 2011 è uscito il quaderno poetico only distance,preceduto dalla raccolta All’ora dei pasti, 2007, e Controsole,2004; gli ultimi inediti poetici sono apparsi nell’antologia Orchestraa cura di Guido Oldani, 2010; liriche, racconti e saggi sono rintracciabili in molte riviste e diverse antologie; sua la curatela di cataloghi e libri di poesie. Con Alessandra Trevisan conduce la trasmissione radiofonica Virgole di poesia,per Radio Ca’ Foscari.
work@annatoscano.eu

 Silvia Zoico si è laureata in Lettere a Padova, dove ha proseguito con un dottorato in Filologia romanza. Ha pubblicato due saggi sulle traduzioni poetiche di Vittorio Sereni e ha lavorato come redattrice, traduttrice e copywriter.

Attualmente lavora al Museo di Palazzo Grimani a Venezia. Ha esordito nella poesia con una scelta di haiku, La civetta è di ritorno (“La clessidra”, 2000/1); un suo haiku è stato scelto da Alberto Casiraghy, che ne ha fatto un Pulcino Elefante (2004). Il suo primo volume di versi è Testa e croce (Valentina Editrice, 2006), vincitore del Premio “Anna Osti” nel 2007.

Ha pubblicato in seguito un poemetto in sestine doppie, Kalendae, -arum (Sinopia, 2010) e Famelica farfalla(Puntoacapo, 2010), poema in ottave per quattro voci di sopravvissuti alla Shoah, con CD che contiene la lettura integrale del testo da parte dell’Autrice e la sonorizzazione del compositore Federico Zanatta.
silvia.zoico@libero.it