Aldo ai suoi lettori. Carta d'identità delle prefazioni

Conferenza di Vincenzo Fera
Mercoledì, 15 Aprile 2015

In occasione del V° centenario della morte di Aldo Manuzio il Vecchio, nell’ambito del ciclo di incontri, eventi, laboratori “Aldo al lettore… Invito in Biblioteca Nazionale Marciana alla scoperta del mondo di Manuzio” a cura di Tiziana Plebani, mercoledì 15 aprile 2015, alle ore 17. 00, si terrà la conferenza di Vincenzo Fera: Aldo ai suoi lettori.Carta d'identità delle prefazioni. Letture di Antonino Varvarà.

La relazione mira a disegnare un identikit storico-culturale delle Prefazioni di Aldo, con particolare riferimento al vario sistema comunicativo che l'editore instaura con i suoi lettori. Un disegno mirato consentirà di apprezzare i momenti evolutivi della Prefazione rispetto al tradizionale assetto di analoghi prodotti quattrocenteschi.

L’incontro sarà trasmesso in diretta web tv sul canale Venipedia TV: http://venipedia.it/tv/venipedia/
 
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Informazioni: didattica@marciana.venezia.sbn.it 

Vincenzo Fera è dal 1985 professore ordinario di Filologia medievale e umanistica nell'Università di Messina. Presidente del Centro internazionale di Studi umanistici (CISU), è Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze archeologiche, storiche e filologiche presso la stessa università. È componente della Commissione per l’edizione Nazionale delle Opere di Francesco Petrarca e della Commissione per l’edizione Nazionale dei Testi Umanistici; presso il CISU condirige diverse collane di studi e il  periodico “Studi medievali e umanistici”. I suoi interessi di lavoro si dividono tra la letteratura e la filologia degli umanisti: in questi ambiti ha pubblicato numerosi lavori.

Antonino Varvarà: ha frequentato la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova. Dal 1989 è Direttore Artistico della Compagnia Questa Nave di Marghera (Ve), con cui organizza corsi di teatro e di lettura espressiva per vari livelli di utenza, e attualmente è docente di dizione e lettura presso l’Accademia Teatrale Veneta di Venezia.

Si ringraziano: Alberto Prandi, Scrinium S.p.a., Bazzmann S.r.l., Fondazione Giorgio Cini onlus, AVM Holding, Istituto Ellenico di Studi Bizantini e Postbizantini di Venezia, Artemisia laboratori didattici e culturali a Venezia, Tipoteca Italiana fondazione, Comune di Bassiano.