Saggistica

La bellezza nei libri. Cultura e devozione nei manoscritti miniati della Biblioteca Universitaria di Padova

Promossa dal Comune di Padova e organizzata con il supporto della Biblioteca Universitaria di Padova, la mostra presenta manoscritti realizzati tra XII e XVI secolo, scritti e miniati in Italia e in Europa. L’eterogeneità delle provenienze si spiega anche grazie ai frequenti spostamenti degli studenti universitari e dei frati, maestri delle Scuole teologiche, che portavano nelle loro peregrinazioni i libri, strumenti primari di predicazione, di studio, di insegnamento e di preghiera. Una feconda circolazione di saperi che fu anche circolazione di immagini dipinte.

Immagine di copertina: 

Collocazione: 

LEO C 16445

Generare, partorire, nascere : una storia dall'antichità alla provetta

Per la prima volta in Italia, il volume ricostruisce la storia del parto e della nascita in Occidente dal mondo antico ai nostri giorni, analizzandone gli snodi e i cambiamenti piu significativi: la fondazione del discorso medico-scientifico nella Grecia antica, la svolta impressa dal cristianesimo, l'affermarsi della figura del chirurgo-ostetrico nel Settecento, la medicalizzazione del parto, fino alla rivoluzione delle tecnologie riproduttive del Novecento.

Immagine di copertina: 

Collocazione: 

LEO B 16879

Mestre 1915-1918 parole dalla guerra : lettere e documenti dall'archivio del duomo

Nella Grande Guerra si parla di due fronti, quello interno e quello esterno, ma da queste pagine emerge che oggi è possibile individuarne uno solo, quello della sofferenza. Civili e militari, tutti vittime, tutti affratellati dall'esperienza disumana dell'evento bellico.

Immagine di copertina: 

Collocazione: 

LEO C 16430

The Greeks of Venice, 1498-1600 : Immigration, Settlement, and Integration

People have always immigrated in search of better working and living conditions, to escape persecution, reconnect with family, or simply for the experience. This volume traces the history of Venice’s Greek population during the formative years between 1498 and 1600 when thousands left their homelands for Venice. It describes how Greeks established new communal and social networks, and follows their transition from outsiders to insiders (though not quite Venetians) through an approach that offers a comparative perspective between the ‘native’ and the immigrant.

Immagine di copertina: 

Collocazione: 

LEO CB. 16399

Torchi e stampa al seguito

Stampare al seguito non significa che si trasportassero le attrezzature tipografiche in città sempre diverse per incontrare situazioni più favorevoli rispetto alla committenza, ma obbedire a contingenze che hanno richiesto in tutti i secoli una presenza dei torchi attivi 'in itinere' per altre necessità.

Immagine di copertina: 

Collocazione: 

LEO B. 16855

Più che l'amore : Eleonora Duse e Gabriele D'Annunzio

Venezia 1894. Trentasei anni lei, trentuno lui. Un incontro fortuito, quello tra Eleonora Duse e Gabriele d’Annunzio, che segna l’inizio di una storia lunga un decennio. Un breve tratto nell’arco di una vita, ma per entrambi capitale. Gabriele offrirà alla sua musa una serie di capolavori; Eleonora li metterà in scena. Nasce con questo giuramento il motto araldico della coppia: «More than love».
Lui, infatti, è perentorio: esige «più che l’amore».

Immagine di copertina: 

Collocazione: 

LEO B. 16834

Nessuno muore in sogno

Bolzano, primavera 1999. Una ragazza viene trovata senza vita, riversa a pancia in giù sul divano, in un anonimo monolocale immerso nel bosco. È nuda, i capelli le sono stati tagliati di netto, e sul corpo ha strane cicatrici. Secondo il medico legale, è morta per soffocamento. Pochi giorni prima, una stimata dentista del posto era stata uccisa con le stesse modalità: il capoluogo altoatesino è forse minacciato da un serial killer?

Immagine di copertina: 

Collocazione: 

LEO B. 16829

Aldo Manuzio : la costruzione del mito

Il volume raccoglie gli atti in italiano e inglese del convegno tenuto a Venezia il 26-28 febbraio 2015 per celebrare il quinto centenario della morte di Aldo Manuzio, il grande editore umanista attivo a Venezia tra il 1494 e il 1515. Gli interventi offrono una panoramica degli studi più recenti su Manuzio, affrontando i diversi aspetti della sua opera: la biografia, l’attività editoriale e tipografica, le edizioni greche, la complessa e affascinante eredità lasciata ai posteri. Com’è noto le intuizioni aldine hanno condizionato sino al xx secolo il libro come strumento culturale.

Immagine di copertina: 

Collocazione: 

LEO C. 16383

Pagine

Abbonamento a RSS - Saggistica